×

Usa, bimba esce di casa e non riesce a rientrare: morta congelata

Sofia Van Schoick è morta nel New Hampshire dopo essere uscita di casa nel cuore della notte. La polizia: "È stato un incidente".

Usa, bimba morta congelata
Usa, bimba morta congelata

Una bambina di soli 2 anni è morta congelata negli Stati Uniti. Sofia Van Schoick è uscita dalla sua casa a Newport, nel New Hampshire, nel cuore della notte, coperta solo con una camicia leggera. La polizia l’ha ritrovata il mattino dopo, a pochi metri dalla porta dell’abitazione, ormai senza vita.

Le forze dell’ordine hanno aperto un’inchiesta. “Tutte le indicazioni ci portano a pensare che la bambina ha lasciato la casa da sola nel corso della notte, senza che i genitori se ne accorgessero”, ha dichiarato Jim Burroghs, capo della polizia. A quell’ora, la temperatura si aggirava attorno ai -8 gradi. Un vicino di casa dei Van Schoick ha riferito di aver sentito piangere intorno alle 4 di notte, ma non ha dato l’allarme.

Il corpo di Sofia è stato ritrovato solo alle 7.

Sofia Van Schoick

Bimba morta congelata

La nonna della bimba, Lindsay Van Schoick, ha raccontato ai media che si è trattato di “un terribile incidente.

Ci sono cose che non conosceremo mai. Non possiamo sapere esattamente cosa sia successo. Mia figlia pensa di aver fatto una cosa orribile. Voglio dire, ha appena perso uno dei suoi figli”. Al momento i genitori non risultano indagati per la morte della bambina. “Non la biasimo per niente”, ha commentato un vicino di casa. La famiglia Van Schoick si era trasferita da poco nell’appartamento di Maple Street. Forse anche per questo la bambina, una volta trovatasi sola al buio, non ha saputo orientarsi e tornare a casa.

Secondo quanto riferito dai media locali, la porta di ingresso sarebbe stata estremamente facile da aprire. Troppo, forse, per una famiglia con bambini. Dopo il trasferimento, i genitori di Sofia non avevano ancora avuto modo di aggiustarla per metterla in sicurezza.

Contents.media
Ultima ora