Usa, tossicodipendente diventa mamma per la terza volta | Notizie.it
Usa, tossicodipendente diventa mamma per la terza volta
Esteri

Usa, tossicodipendente diventa mamma per la terza volta

Usa, tossicodipendente diventa mamma per la terza volta

Una 26enne tossicodipendente è diventata mamma per la terza volta, ma teme che possa esserle di nuovo tolto il bambino a causa della dipendenza.

Incinta per la terza volta. Una 26enne dipendente da eroina ha scoperto di portare in grembo il suo terzo figlio. La donna è detenuta presso il Centro di correzione regionale femminile del Massachusetts occidentale per disintossicarsi dalla sua dipendenza. Secondo quanto riportato dal sito di The Sun, la 26enne teme che il piccolo possa esserle portato via e dato in affidamento. Gli altri 2 suoi figli – già assegnati ad altre famiglie – avrebbero presentato dei sintomi da dipendenza da eroina, caratterizzati da forti tremori, dolori atroci allo stomaco, brividi, spasmi muscolari e diarrea.

Incinta per la terza volta

Vanessa teme che possano portarle via il suo piccolo. La donna ha già dovuto sopportare l’allontanamento dei suoi primi 2 figli, perché presentavano i sintomi della dipendenza da eroina. Ora teme che possa essere deciso di separarla dal nuovo figlio: “Perdere i miei 2 figli è stato uno dei miei momenti più bui”, ha dichiarato la donna ai giornalisti di Channel 5, aggiungendo che avrebbe voluto un destino diverso per i suoi bambini: “Non volevo queste cose per i miei figli, voglio i miei figli, ma ovviamente questo è ciò che la dipendenza fa per te”.

Precedente: la storia di Alicia

La vicenda di Vanessa – la madre 26enne tossicodipendente rimasta incinta per la terza volta – è molto comune e spesso la cronaca ha modo di riportare casi simili.

Tra questi c’è anche il caso di Alicia. Il 27 Giugno 2018, l’emittente francese Tf1 ha raccontato che una donna dipendente da eroina avesse partorito una bambina. La donna si chiamava Alicia e non era riuscita a smettere di assumere droghe anche durante la gravidanza, nonostante la consapevolezza che l’eroina avrebbe avuto forti ripercussioni sul feto. Infatti, la piccola Zoe è nata dipendente da eroina, al punto che – ad appena 24 ore di vita – la bambina ha iniziato a soffrire terribilmente della sindrome da astinenza dalla droga, con atroci dolori allo stomaco, diarrea e spasmi. Un’infermiera che si occupa della piccola ha riferito che per lenire i dolori somministra alla bimba una dose di morfina ogni 3 ore, riducendo il dosaggio giorno dopo giorno.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Andrea Danneo 549 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.