Migranti, naufragio al largo della Libia: 117 i morti | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Migranti, naufragio al largo della Libia: 117 i morti
Esteri

Migranti, naufragio al largo della Libia: 117 i morti

migranti naufragio libia

Tre naufraghi tratti in salvo dalla Marina italiana: sarebbero rimasti in mare senza aiuto per diverse ore prima dell'intervento dei soccorsi.

Ennesima tragedia nel Mediterraneo: 117, secondo le testimonianze, le vittime del naufragio avvenuto al largo della costa libica. A riferirlo, dopo aver ascoltato gli unici tre superstiti, è l’Organizzazione internazionale per le migrazioni. I tre naufraghi – due sudanesi e un gambiano – come ha fatto sapere con un comunicato stampa il Ministero della Difesa, sono stati tratti in salvo e trasferiti a Lampedusa, dove sono stati sottoposti a cure mediche. Sotto choc, ma in buone condizioni di salute, i tre avrebbero raccontato di essere rimasti per diverse ore in acqua prima dell’arrivo dei soccorsi assistendo alla strage.


Dispersi, morti in mare

Tra i dispersi ci sarebbero dieci donne, una delle quali incinta, e due bimbi, uno di soli due mesi. Il racconto dei reduci non lascia spazio alla speranza: come ha spiegato il portavoce dell’Oim, Flavio di Giacomo, i tre naufraghi hanno riferito di essere partiti giovedì in 120 su un gommone che si è sgonfiato dopo undici ore di navigazione.

A quel punto le persone a bordo sono cadute in acqua, la maggior parte annegate. Provenivano soprattuto da Nigeria, Camerun, Gambia, Costa d’Avorio e Sudan.

naufragio libia migranti

Cargo sul luogo del naufragio

Il gommone con a bordo 20 naufraghi, riporta il Corriere della Sera, era stato avvistato nella notte di venerdì 18 gennaio. La ong Sea Watch ha subito contattato le autorità italiane, ma la Guardia Costiera italiana – “come previsto dalla normativa internazionale sul Sar” chiariscono le autorità in una nota – ha subito girato l’allarme alla Libia. L’operazione si è poi conclusa, rende noto un comunicato, con “l’intervento di un elicottero della Marina Militare italiana, che ha tratto in salvo tre naufraghi. Una nave mercantile dirottata dai libici – conclude la nota – ha effettuato un’attività di ricerca non trovando alcuna traccia del gommone”.

© Riproduzione riservata

1 Commento su Migranti, naufragio al largo della Libia: 117 i morti

  1. Il tutto parte dall’ignoranza degli africani riguardo all’Europa, vista come un eldorado in cui basta entrare per arricchirsi. Molto simile a quello che pensavano gli immigrati italiani di 100 anni fa imbarcandosi per l’America, con la differenza che, perlomeno, negli u.s.a. c’era la possibilita’ di impieghi di manovalanza sottopagati. In Europa, invece , ci sono 30 milioni di disoccupati, persone di cultura europea, istruiti e di madrelingua. Non solo gli scafisti si guardano bene dall’avvertirli che, qualora entrassero in Europa, li aspetta un futuro di homeless, ma alcuni governi europei, per motivi ideologici, alimentano le loro illusioni. Risultato: morti in mare, maree di africani che si sommano ai disoccupati europei e guerre tra i poveri europei ed i nuovi venuti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche