Sud Africa, neonato trovato in un sacco della spazzatura: sta bene
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Sud Africa, neonato trovato in un sacco della spazzatura: sta bene
Esteri

Sud Africa, neonato trovato in un sacco della spazzatura: sta bene

neonato

Una 31enne, già mamma di altri due figli, partorisce in bagno e poi abbandona il neonato tra i sacchi della spazzatura. Il bimbo è vivo per miracolo.

A Verulam, in Sud Africa, una donna è stata accusata di aver abbandonato lunedì 14 gennaio 2019 il figlio appena nato in una busta di plastica, lasciata sul marciapiede. La 31enne, che ora dovrà affrontare un processo per abbandono infantile, ha fatto una breve apparizione in tribunale nella giornata di mercoledì 16 gennaio. La sua identità non è stata rivelata per proteggere quella del bimbo, che per fortuna sta bene.

Mamma depressa

La donna ha altri due figli di 9 e 11 anni, e a quanto pare era in cura da qualche tempo per superare una depressione. La 31enne è disoccupata e in questo momento lei e i suoi due figli sarebbero totalmente a carico dei genitori, con cui vive. Stando alle ricostruzioni della procura di Verulam, come riporta timeslive.co.za, la donna avrebbe partorito in bagno quando in casa non c’era nessuno.

La portavoce della polizia locale, il colonnello Thembeka Mbele, ha spiegato in Aula che il neonato è stato ritrovato abbandonato vicino a una pattumiera nel sobborgo di Everest Heights.

Il personale di sicurezza della Reaction Unit Sud Africa ha trovato il bimbo dopo l’allarme lanciato da un passante, il quale ha riferito di aver udito il pianto di un neonato in mezzo a dei mucchi di rifiuti.

Vivo per miracolo

Il bimbo è vivo per miracolo perché i netturbini stavano passando proprio in quei minuti per ritirare la spazzatura. “Se il bambino non fosse stato trovato in tempo, sarebbe stato gettato nel retro del camion” sottolinea anche la società di raccolta dei rifiuti.

Oltre ai poliziotti sul posto è giunta anche un’ambulanza. I soccorritori hanno quindi trovato il bambino avvolto in un indumento di jeans. I medici hanno a quel punto tagliato il cordone ombelicale che era ancora attaccato alla placenta. Per fortuna il piccolo non aveva ferite, e dopo accurate analisi i sanitari hanno potuto assicurare che il neonato sta bene.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche