Nizza, bimbo di 5 anni morto all'asilo: forse è stato un infarto
Nizza, bimbo di 5 anni morto all’asilo: forse è stato un infarto
Esteri

Nizza, bimbo di 5 anni morto all’asilo: forse è stato un infarto

asilo genitori

Era all'asilo come tutti gli altri giorni quando si è sentito male all'improvviso. Il bimbo di 5 anni è morto davanti agli altri compagni di classe.

Dramma in un asilo di Nizza, in Francia. Un bambino di 5 anni avrebbe accusato un improvviso malore, accasciandosi a terra. Le maestre e gli assistenti sanitari presenti nell’istituto sono subito intervenuti ma a quanto pare per il piccolo non c’era più niente da fare. Probabile che sarà l’autopsia a stabilire con certezza le cause della morte del bambino: si ipotizza però che sia stato colpito da un attacco cardiaco.

Il dramma

La tragedia è avvenuta nella mattinata di lunedì 21 gennaio 2019 in un asilo nido di Nizza. In base alle ricostruzioni di nicematin.com, il bambino si è sentito male attorno alle ore 10, mentre era in classe a seguire le lezioni insieme agli altri piccoli alunni. Il bimbo è stato immediatamente soccorso, e portato fuori per evitare di scioccare ulteriormente i compagni di classe che hanno assistito alla scena.

Nonostante il trasporto d’urgenza presso l’ospedale di Lenval, per il bambino non c’è stato niente da fare.

Il Comune di Nizza ha immediatamente attivato un servizio di assistenza psicologica, sia per le maestre dell’asilo che per i piccoli alunni.

Colletta per i funerali

Il sindaco Christian Estrosi, appena appresa la notizia, ha telefonato ai genitori del bambino per esprimere le sue condoglianze e per rivolgere loro il suo sostegno, che ha poi esteso anche al direttore dell’istituto scolastico dove è accaduto il dramma e a tutto lo staff. Le mamme e i papà degli alunni dell’asilo invece hanno avviato una colletta le spese che i familiari della piccola vittima dovranno sostenere per i funerali.

Le autorità sanitarie francesi hanno comunque aperto un’inchiesta per accertare le cause della morte, anche se si ipotizza che il bimbo abbia accusato un infarto. Da verificare però per quali ragioni, non escluse quelle congenite.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche