×

Bambino nel pozzo, raggiunti i 3,15 metri: “Mancano 85 centimetri”

Mancano pochissimi centrimetri al raggiungimento del luogo dove si trova il piccolo Julen. Sono minuti di grande apprensione.

Trovati i capelli del bambino caduto nel pozzo a Malaga

I minatori nello scavo della galleria hanno raggiunto i 3,15 metri: mancano quindi solamente 85 cm prima di raggiungere il luogo dove si trova il piccolino.

Salvataggio Julen

Il salvataggio di Julen è entrato nella fase finale questo pomeriggio. La galleria avrebbe già una profondità di 3,15 metri, quindi mancherebbero solo pochi centimetri per raggiungere l’area in cui dovrebbe trovarsi il bambino. Verso le 14:00 è stato possibile raggiungere i a 2,5 metri grazie a una terza micro esplosione. In queste ultime ore i lavori sono avanzati. Ricordiamo che la distanza tra il pozzo dei minatori e quello dove è caduto il bambino è di 4 metri.


Il problema delle “Bolle rocciose”

Innumerevoli gli ostacoli che si sono presentati ai minatori durante le operazioni di perforazione.

Si teme per le “bolle rocciose” che impediscono alla squadra di recupero di valicare gli ultimi metri che li separano dal corpo del piccolo. Un’equipe di 11 ingegneri e di 13 imprese private non hanno badato a spese e sforzi per Julen mentre la famiglia del piccolo, riunita nelle vicinanze, continua nella preghiera volta alla speranza di ritrovare il bambino ancora in vita.

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.itha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.


Contatti:

1
Scrivi un commento

300
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Mari luz toledano lorite

Guárdate la profondità del pozzo era di 100 metri non di 4 come dite voi


Contatti:
Andrea Ienco

Nato a Milano, classe 1992, è laureato in Storia all'Università degli Studi di Milano Statale. Prima di collaborare con Notizie.itha scritto per Libero Quotidiano e TGCOM24.

Caricamento...

Leggi anche