×

UK, 13enne sgridata dai genitori: scappa di casa e si uccide

Condividi su Facebook

Amber Peat è scappata di casa dopo un litigio con i genitori e si è tolta la vita impiccandosi a un albero. Non era la sua prima fuga da casa.

13enne sgridata dai genitori si uccide
13enne sgridata dai genitori si uccide

Quella che sembrava una semplice lite tra genitori e figlia adolescente si è trasformata in una tragedia. La 13enne Amber Peat è stata trovata impiccata a un albero a Mansfield, nella contea britannica del Nottinghamshire. Secondo quanto riportato dal Mirror, Amber avrebbe discusso con i genitori che le hanno chiesto di pulire una scatola recentemente usata per trasportare del cibo durante una vacanza di famiglia in Cornovaglia. La madre, Kelly Peat, ha sentito la porta di casa sbattere con violenza intorno alle 17 e da quel momento non ha più avuto notizie della figlia.

13enne scomparsa e impiccata

La famiglia di Amber ne ha denunciato la scomparsa alla polizia otto ore dopo il litigio. Il corpo della 13enne è stato rinvenuto dopo cinque giorni. Sembra che l’adolescente fosse già precedentemente scappata di casa, ma sempre facendo ritorno dopo poco tempo.

Il detective Tina Gilfoyle ha riferito che la famiglia Peat aveva dovuto cambiare casa 11 volte da quando Amber era nata. I genitori temevano che fosse stata avvicinata da un pedofilo“, ha spiegato l’agente.

La vita della famiglia a Mansfield era tutt’altro che tranquilla. “C’erano frequenti litigi“, ha continuato il detective Gilfoyle. “Ad Amber era stato impedito di andare in spiaggia. Lei e la cugina avevano scritto una lista di oggetti necessari per poter fuggire. Sul foglio c’erano segnati una parrucca, una torcia e una corda. La cugina pensava si trattasse di uno scherzo”.

Il litigio col patrigno

Sembra, inoltre, che i rapporti tra Amber e il suo patrigno fossero estremamente tesi. L’uomo avrebbe minacciato di colpirla dopo che la ragazza lo aveva guardato storto di ritorno dalla vacanza.

“In macchina, durante il viaggio di ritorno, Amber aveva preso del succo di ciliegia senza chiedere il permesso”, ha spiegato il detective. “Stava cercando di attirare l’attenzione di sua madre, ma lei l’ha lasciata sola”.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche