UK, rocambolesca fuga in un'auto rubata: a bordo il figlio e la compagna
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
UK, rocambolesca fuga in auto rubata: a bordo il figlio e la compagna
Esteri

UK, rocambolesca fuga in auto rubata: a bordo il figlio e la compagna

A Long Eaton, UK, un giovane 25enne ha ribaltato la vettura cercando di sfuggire alla polizia in un'auto rubata. A bordo il figlio di 18 mesi

Scappa dalla polizia a bordo di un’auto rubata, nella quale viaggiano, insieme a lui, la compagna e il loro bambino di soli 18 mesi. Una rocambolesca fuga durante la quale il guidatore, un ragazzo 25enne risultato senza patente, ha urtato 5 veicoli. Una fuga conclusa solo quando il ragazzo ha finito con il ribaltare la vettura rubata. A quel punto, disinteressandosi degli altri due passeggeri a bordo, ha cercato di sfuggire alla cattura saltando in uno dei canali della città di Long Eaton, situata nella contea di Derby, nel Regno Unito.

Rintracciato e arrestato l’autista

Il giovane, successivamente rintracciato dalla Polizia, si è dichiarato colpevole di guida pericolosa, omissione di soccorso e guida sprovvista di assicurazione o patente. Nessuna conseguenza per la compagna e il piccolo rimasti intrappolati nella vettura ribaltata. Ricoverati a scopo precauzionale in ospedale, le loro condizioni non hanno da subito destato preoccupazioni. E dalle indagini della polizia, è risultato che il 25enne Liam Swinfield avesse anche messo in vendita la vettura illegalmente sottratta la legittimo proprietario, una Opel Corsa rossa, attraverso il suo profilo Facebook.

L’incidente è avvenuto il 12 gennaio 2018, e la sentenza è prevista per il 25 febbraio 2019.

I precedenti del giovane

Il giovane nel corso del 2017 era già stato arrestato in quanto membro di una gang che operava truffando assicurazioni. A processo l’accusa aveva infatti dimostrato come il gruppo, tra il 2011 e il 2013, avesse volontariamente causato 41 collisioni, per poi farsi rimborsare i danni, anche sanitari.

Secondo il giudice, Swinfieled (all’epoca dei fatti solo 22enne) aveva giocato un “ruolo significativo” nell’organizzazione e nell’esecuzione delle truffe, ed aveva per questo motivo ricevuto una condanna a sette anni di reclusione.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche