×

Siberia, si spezza la scaletta dell’aereo: 11 i feriti

Crollo improvviso della scaletta dell’aereo. Una parte si spezza in due e i passeggeri precipitano nel vuoto. E' successo in Siberia

Siberia
Siberia

Grave e spaventoso incidente in Siberia. Si è spezzata improvvisamente la scaletta di un velivolo della compagnia Ural Airlines, facendo cadere nel vuoto alcuni passeggeri. Stando alle prime notizie rese note, i feriti sarebbero 11. Il grave imprevisto è avvenuto nella mattinata di giovedì 14 febbraio su un volo in partenza da Barnaul (Siberia) e diretto a Mosca.

Una telecamera a circuito chiuso ha ripreso il momento in cui i viaggiatori sono caduti a terra.

Siberia, crolla la scaletta dell’aereo

Sarebbero almeno sei le persone trasportate in ospedale, tre quelle che hanno riportato ferite più serie: fratture e lesioni alla schiena. Ancora sconvolto da quanto accaduto sotto i suoi occhi, un passeggero ha raccontato che “sono caduti tutti in una volta, è stato come guardare un videogioco”. E c’è chi aggiunge: “Stavo per salire le scale quando è successo.

Sono stato il primo a correre per aiutare”.

Stando a quanto raccontato dai passeggeri dell’aereo, la paura è stata tanta, “poteva succedere una tragedia cadendo da quell’altezza”, ha commentato qualche testimone poco dopo. E ancora: “Faceva freddissimo la temperatura era di -15 gradi”.

L’incidente

Un rappresentante dell’aeroporto di Barnaul ha dichiarato che l’incidente è stato causato da un “errore nascosto” sui gradini e per questo “impossibile da rilevare” durante il normale controllo antecedente alla partenza.

Confermando l’incidente, la Ural Airlines ha detto che non ha responsabilità. “L’attrezzatura aeroportuale è responsabilità dell’aeroporto”, ha infatti dichiarato l’ufficio stampa della compagnia aerea. Il video di quel terribile momento è stato ripreso da quotidiani e media locali e attualmente sta facendo il giro del web.

La funzionaria del procuratore della Siberia occidentale, Oksana Gorbunova, ha prontamente fatto sapere che gli ispettori stanno esaminando cosa sia realmente accaduto.

Contents.media
Ultima ora