×

USA, le viene negato lo smartphone: si impicca a 9 anni

Heaven Vega, 9 anni, residente nel Brox, NY, si è impiccata perché la madre le ha negato l'uso del cellulare.

heaven vega 768x475

Tragedia nel Brox, New York. Heaven Vega, una bambina di appena 9 anni, si è tolta la vita perché la madre, Jennifer, le ha impedito di utilizzare il cellulare. La bimba si è legata una cintura attorno al collo e si è impiccata dopo che sua madre le ha negato l’uso dello smartphone di mattina presto; è stata poi proprio la madre a trovare il corpo senza vita della bambina.

Il racconto dei vicini di casa

Secondo il racconto dei vicini al New York Post, la bimba era la minore di quattro fratelli abituati ad utilizzare costantemente il cellulare. Quando questo gli è stato negato, la bambina, inconsapevole, ha pensato di protestare con un gesto estremo: senso di un’importante distacco dalla realtà. Nella mattinata di sabato 16 febbraio la bambina si sarebbe infatti svegliata presto e, chiedendo il cellulare alla madre per guardare dei filmati su YouTube, si sarebbe vista negare il permesso dato l’orario non adatto.

Dopo essersi strozzata con la cintura, è stata trasportata all’ospedale St. Barnabas ma, purtroppo, era troppo tardi.

«Oggigiorno tutti i bambini hanno sempre il cellulare tra le mani e tutto ciò che fanno è guardare YouTube – spiega un vicino, come riporta il New York Post – Pare che la bimba si sia svegliata e abbia chiesto il telefonino per andare su YouTube, ma la madre le ha detto di no perché era troppo presto».

Il suicidio della bambina lascia sotto shock una comunità intera. Non è chiaro inoltre se la bambina abbia lasciato un biglietto esplicativo prima del gesto sconsiderato. «Non riesco a immaginare cosa stia passando la madre, purtroppo pensa che la colpa sia sua», spiega una vicina di casa ora preoccupata per la madre della bambina scomparsa.

Contents.media
Ultima ora