×

Impalava i bambini sulla ringhiera: scarcerato il mostro

L'uomo aveva ucciso tre bambini e aveva poi impalato i corpi della ringhiera. E' stato scarcerato dopo 45 anni di reclusione.

impalava bambini

Era stato condannato all’ergastolo quando aveva 21 anni. L’accusa era di aver ucciso tre fratellini di due anni, quattro anni e nove mesi e averli poi impalati sulla ringhiera di casa loro. Dopo aver scontato 45 anni di reclusione, l’uomo verrà scarcerato, ma la città dove lo avevano soprannominato “mostro”, non vuole che metta nuovamente piede nel paese.

La storia aveva infatti sconvolto e terrorizzato tutti.

Il mostro di Worcester

Dopo essere stato arrestato per l’omicidio di tre bambini, l’uomo era conosciuto per essere un assassino. Dopo 45 anni, però, una commissione esaminatrice gli ha concesso la libertà vigilata, sostenendo che l’uomo, oggi 67enne, non rappresenta più un “rischio significativo” per la collettività. David McGreavy, nel 1973, ha assassinato i tre piccoli a cui doveva fare da babysitter, impalandoli poi sulla ringhiera.

I familiari delle tre vittime si sono detti indignati alla notizia della scarcerazione. Anche la comunità locale è rimasta molto scossa, e vorrebbe bandirlo per sempre dalla città. Le autorità si stanno infatti mobilitando per varare provvedimenti di allontanamento. “Credo che McGreavy non dovrebbe essere rilasciato. Nessuno a Worcester potrà mai dimenticare o perdonare. Dovrebbe morire in prigione. Non gli sarà permesso contattare i familiari delle vittime o i testimoni dell’omicidio” ha spiegato un funzionario locale al Sun.

L’omicidio

L’uomo era stato condannato all’ergastolo per aver ucciso tre bambini. “Ha infilato i miei bambini nei pali, li ha mutilati e sono morti in agonia. Perché dovrebbe uscire dal carcere? Al processo mi avevano assicurato che il suo crimine era così terribile che non sarebbe mai tornato libero. Sono stata tradita” ha dichiarato la madre delle tre vittime.

Contents.media
Ultima ora