India, violenta 16enne: poi la cosparge di benzina e la brucia | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
India, violenta 16enne: poi la cosparge di benzina e la brucia
Esteri

India, violenta 16enne: poi la cosparge di benzina e la brucia

Violentata, e poi data alla fiamme perchè non vuole sposarlo: questa l'ultima terribile storia di violenza che giunge dall'India.

Ennesimo grave episodio di violenza sessuale in India, dove una ragazza di 16 anni è stata violentata e poi data alle fiamme da un vicino di casa. La studentessa, residente nei pressi della città di Dildarnagar, nel nord del paese, sarebbe stata aggredita nella giornata di venerdì 1 marzo 2019. E stando a quanto riportato dai media locali l’aggressore avrebbe approfittato di un momento nel quale la ragazza era da sola nell’abitazione per fare irruzione nella proprietà e violentarla. Consumata la violenza l’uomo avrebbe poi cercato di convincerla a sposarsi con lui. Ma vistosi rifiutato, avrebbe cosparso la sua vittima con del liquido infiammabile, per poi darle fuoco e fuggire.

Soccorsa dai vicini di casa

I vicini di casa, richiamati dalle urla disperate della giovane, sono giunti in suo soccorso portandola immediatamente verso la più vicina stazione di polizia, dalla quale è stata poi trasportata in ospedale. La ragazza è però giunta senza vita, a causa delle gravissime ustioni riportate su tutto il corpo.

Il racconto alla polizia

Ed è stata lei, in una dichiarazione resa alla polizia poco prima di morire, a raccontare l’accaduto e a fare il nome del responsabile del terribile gesto.

La giovane avrebbe spiegato agli agenti che dopo la violenza l’uomo avrebbe provato a convincerla a prenderlo in sposo. Ma davanti al suo rifiuto lui avrebbe deciso di darle fuoco.

Stando a quanto dichiarato dal capo della polizia del distretto di Ghazipur Arvind Chaturvedi, e riportato dal Times of India, “La ragazza è morta durante il trasporto verso l’ospedale di Varanasi, e sul corpo verrà ora eseguita una autopsia”. “Stando a quanto raccontato dalla ragazza alla polizia prima di morire” – prosegue – “E sulla base di quanto raccontato dal fratello, è stata aperta un’inchiesta per violenza sessuale, e abbiamo inviato numerosi agenti a fermare il sospettato”.

Il dramma degli stupri in India

E’ solo l’ultimo caso di un dramma – quello degli stupri – che continua a perseguitare il paese asiatico, portando anche a numerose proteste della popolazione da sempre in lotta con un male che sembra, però, incurabile.

Solo a febbraio le cronache avevano riportato una ennesima terribile storia: un uomo aveva violentato una bambina di quattro anni per poi, nel tentativo di renderla irriconoscibile, tagliarle la testa e scuoiarle il viso. In quel caso la polizia ha accusato un 27enne di volere – a quanto emerso dalle indagini – una relazione con la madre della bimba.

Di fronte al rifiuto avrebbe poi deciso di vendicarsi sulla piccola.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche