×

USA 2020, Bloomberg e Hillary Clinton non si candideranno

L'ex sindaco di New York e l'ex first lady non correranno per le presidenziali. Ma resteranno in campo per battere Trump.

Bloombeg-Clinton, niente candidatura
Michael Bloomberg e Hillary Clinton

Fuori due. In vista delle elezioni presidenziali del 2020 negli Stati Uniti d’America, i democratici devono far fronte a importanti ‘defezioni’ (una in particolare molto inaspettata).

Gli annunci

Due pezzi da novanta del Democratic Party hanno infatti ufficialmente annunciato la loro intenzione di non candidarsi secondo quanto riferisce l’Ansa.

Stiamo parlando di Michael Bloomberg e Hillary Clinton. L’ex sindaco di New York ha stupito tutti con un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale e diffuso su Twitter. L’ex first lady (candidata presidente nel 2016 e sconfitta da Donald Trump) in un’intervista televisiva ha smentito le indiscrezioni che la volevano nuovamente in corsa per la Casa Bianca.

Fronte unito contro Trump

Bloomberg ha motivato così la sua decisione come riporta il Sole 24 Ore: “Credo di poter sconfiggere Trump in una elezione generale.

Ma sono pienamente cosciente della difficoltà di vincere la nomination democratica in un campo così affollato (sono già 14 i candidati ndr)”. Il miliardario 77enne continuerà comunque a dare una mano ai democratici (al pari di Hillary Clinton), anche e soprattutto dal punto di vista finanziario (ma non solo), per battere Trump nelle consultazioni del prossimo anno. A tal proposito, l’ex primo cittadino della Grande Mela sostiene che il suo partito debba portare avanti una piattaforma più moderata rispetto ad alcune posizioni di sinistra (come quelle espresse ad esempio da Bernie Sanders).

Solo così, per Bloomberg, i democrats potranno tornare a superare i repubblicani.

Contents.media
Ultima ora