Irlanda, madre e figlia trovate morte strangolate | Notizie.it
Mamma e figlia trovate morte in casa, sono state strozzate
Esteri

Mamma e figlia trovate morte in casa, sono state strozzate

giselle marimon herrera

Una donna di 37 anni e la figlia 15enne sono state trovate morte. Sui loro corpi segni di strangolamento. Gli inquirenti stanno indagando.

Una donna di 37 anni, Giselle Marimon-Herrera, e sua figlia Allison, di 15 anni, sono state uccise nella loro abitazione. La tragedia è avvenuta a Newry, nell’Irlanda del Nord, e si tratterebbe, in apparenza, di un caso di omicidio-suicidio. Nello stesso appartamento è stato infatti rinvenuto anche un terzo cadavere, quello di un 38enne che si sarebbe impiccato. Potrebbe trattarsi del compagno della donna.

Mamma e figlia strangolate

Giselle e Allison sono state ritrovate morte nella loro abitazione, e sui loro corpi c’erano evidenti segni di strangolamento. A seguito del ritrovamento di un terzo cadavere, quello di un uomo impiccato, gli agenti hanno subito classificato il caso come omicidio-suicidio. Le ipotesi al vaglio degli inquirenti rimangono comunque svariate e l’omicidio-suicidio deve ancora essere confermato. Stando alle prime informazioni, il decesso sarebbe avvenuto almeno 3 giorni prima del ritrovamento dei cadaveri. Gli inquirenti si stanno occupando di chiarire le cause della morte.

“Un dramma inenarrabile”

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, la famiglia di Giselle e Alison avrebbe chiesto al consolato colombiano di permettere loro l’ingresso in Irlanda il prima possibile, così da poter dare a mamma e figlia un ultimo saluto.

Sarebbero stati proprio i parenti colombiani a lanciare l’allarme, preoccupati di non ricevere notizie delle due ormai da diversi giorni.

“Facciamo un appello a tutti coloro che negli ultimi giorni hanno visto o sentito qualcosa, o che abbiano comunicato, anche sui social, con le vittime – hanno detto le forze dell’ordine -. Per noi sarebbe di vitale importanza”. I compagni di scuola della 15enne sono sotto choc. “Era un’allieva di talento, gentile, cortese, ben educata e con un gran sorriso – ha scritto la scuola in un comunicato -. Sia il personale che gli alunni sono profondamente rattristati per la sua morte. Sarà ricordata con grande affetto dai suoi compagni e dallo staff”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche