Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
India, crolla un ponte pedonale a Mumbai: morti e feriti
Esteri

India, crolla un ponte pedonale a Mumbai: morti e feriti

ponte India

A Mumbai è crollato il "ponte Kasab", dal nome del terrorista che perpetrò gli attacchi del 2008. Il viadotto portava alla Stazione Centrale.

Momenti di terrore in India, dove è crollato un ponte pedonale. L’incidente è avvenuto nella serata di giovedì 14 marzo 2019 nel sud Mumbai vicino al terminal della Stazione Centrale. Stando alle prime informazioni, ci sarebbero almeno quattro morti mentre sarebbe ventotto le persone ferite secondo il Municipal Corporation (BMC), la polizia locale.

Ponte forse inagibile

Il ponte crollato si trova nei pressi della sede del The Times of India e dell’Anjuman Islam College, e collegava la stazione 1 del terminal Chhatrapati Shivaji Maharaj. Il viadotto passa sopra una strada molto trafficata. Alcuni automobilisti hanno raccontato infatti di aver visto delle persone piombare letteralmente sulle auto in transito.

I feriti sono stati trasportati presso i due principali ospedali di Mumbai, il St George Hospital e il Gokuldas Tejpal. Secondo il National Disaster Response Force (NDRF), sotto le macerie potrebbero trovarsi una decina di dispersi.

Il numero delle vittime però sarebbe potuto essere molto più alto.

Sembra infatti che al momento dell’incidente parte del ponte non era percorribile a causa di alcune riparazioni avvenute nei giorni precedenti. Alcune fonti riferiscono che in realtà il viadotto non sarebbe dovuto essere aperto, proprio a causa di questi lavori.

Il “ponte Kasab”

Il viadotto è noto anche come “ponte Kasab”, perché fu attraversato dal terrorista che perpetrò gli attacchi del 2008 a Mumbai. Dopo essere stato condannato a morte per 80 capi d’imputazione dall’Alta Corte di Bombay, il terrorista, di origine pakistana, fu impiccato il 21 novembre 2012.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche