×

Sta per raggiungere l’orgasmo ma ha un ictus: donna ricoverata

L'aumentata pressione sanguigna durante il rapporto ha provocato la rottura di un vaso sanguigno: è stata in ospedale per due settimane.

Ictus durante un rapporto
Ictus durante un rapporto

Quello che doveva essere un momento di massimo piacere si è trasformato in una tragedia sfiorata per una donna di 44 anni residente a Londra. Secondo quanto si apprende dal Mirror Uk, la donna, la cui identità non è stata resa nota, era impegnata in un rapporto con il proprio partner e stava ricevendo del sesso orale.

Ma proprio quando era sul punto di raggiungere l’orgasmo, è stata colpita da un ictus cerebrale. La donna è stata immediatamente trasferita in ospedale d’urgenza, dove è stata ricoverata.

Il ricovero e la diagnosi

L’episodio risale all’ottobre 2018. La donna è rimasta al West Middlesex University Hospital a Isleworth, nell’ovest di Londra per due settimane, sotto osservazione. Inizialmente, i medici hanno attribuito la perdita di conoscenza a una crisi epilettica.

Ma ulteriori e più approfonditi esami, tra cui una TAC, hanno evidenziato segni di un’emorragia cerebrale provocata dalla rottura di un vaso sanguigno all’interno del cranio della donna. Si tratta di un’emorragia subaracnoidea, un tipo di ictus cerebrale poco comune. I medici hanno assicurato che si è trattato, fortunatamente, di una piccola perdita di sangue.

Ictus durante un rapporto

La paziente è rimasta in stato in incoscienza per tre minuti in seguito all’ictus.

Il partner, di cui non si conosce né l’identità né il sesso, ha dichiarato ai media locali che la donna si è irrigidita improvvisamente. Questo è stato il primo campanello d’allarme. I medici, in un rapporto pubblicato sul British Medical Journal, hanno confermato che la 44enne era sul punto di raggiungere l’orgasmo prima di perdere conoscenza.

Evidenze scientifiche hanno dimostrato che l’attività sessuale può essere annoverata tra le cause di rottura di vasi sanguigni, a causa dell’aumento della pressione sanguigna. Sul British Medical Journal si legge che “in studi precedenti il monitoraggio durante il coito ha dimostrato che durante l’attività sessuale la pressione arteriosa, così come il battito cardiaco, è estremamente soggetta a cambiamenti, con un picco durante l’orgasmo”. La paziente presenta, inoltre, svariati fattori di rischio: è una fumatrice regolare, assume alcol occasionalmente, soffre di asma e ha contratto la malaria quando aveva vent’anni.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora