Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Bimbo in auto con il motore acceso: i genitori svenuti per la droga
Esteri

Bimbo in auto con il motore acceso: i genitori svenuti per la droga

droga

Due genitori 22enni vanno a comprare un regalo per il figlio ma svengono nel parcheggio: l'auto rimane accesa e il bimbo di 2 anni gioca col volante.

Tragedia sfiorata Fort Wayne, città della contea di Allen nello Stato dell’Indiana (Stati Uniti). Un bambino di due anni era al volante di un’auto accesa con i due genitori privi di conoscenza sul sedile, a causa di un abuso di droghe. A evitare il peggio la polizia.

Bimbo la volante

L’auto, una Buick Enclave color argento, era ferma nel parcheggio del Walmart di Fort Wayne poco dopo la mezzanotte di martedì 12 marzo 2019. Insospettiti gli agenti si sono avvicinati alla vettura, vedendo un bambino di due anni in braccio alla madre che giocava con il volante dell’auto. I comandi però erano tutti accesi. La donna invece, così come il suo compagno, erano svenuti sui sedili.

Bryce Dream Carrier e Megan A. Gawthrop, entrambi 22enni di Columbia City, sono stati quindi accusati di negligenza nei confronti di un minore. La donna dovrà inoltre rispondere dell’accusa di guida di un veicolo in stato di ebbrezza o di altra sostanza, con l’aggravante di aver messo in pericolo le altre persone a bordo compreso il figlio.

Assuntori di eroina

I due hanno raccontato di essere andati da Walmart per comprare un regalo al figlio, confessando però di aver usato eroina prima di mettersi in viaggio.

Prima di perdere conoscenza, i due si sarebbero messi a discutere in macchina.

Il poliziotto che li ha soccorsi ha riferito di aver visto l’uomo “non reggersi in piedi”. I due assicurano però di aver assunto solo una piccola quantità di eroina. “Ne ho sniffato 0,03 grammi” avrebbe dichiarato la donna, come riporta journalgazette.net. Per fortuna il bambino sta bene.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche