×

Morto cadendo dal settimo piano, l’ultima frase: “Lasciamo il segno”

Aveva conosciuto i ragazzi che erano con lui a Varsavia giocando a Call of Duty. Spunta l'ultimo messaggio: "Dobbiamo lasciare il segno".

morto

Salvatore Cipolletti, 24 anni, è precipitato dal settimo piano di un appartamento a Varsavia in cui viveva in affitto con alcuni ragazzi conosciuti in rete giocando a Call of Duty. La caduta non gli ha lasciato scampo, e la Polizia sta valutando sia l’ipotesi della caduta accidentale dovuta a un malore, sia l’omicidio. Insieme a Salvatore c’erano due amici italiani, un croato e un polacco, tutti accomunati dalla passione per i videogiochi. Si erano conosciuti in rete.

In Polonia per i videogiochi

A portarlo a Varsavia era stata proprio la sua passione per i videogiochi. I quattro si erano conosciuti e avevano organizzato la vacanza chattando a distanza tra una partita e l’altra di Call of Duty. Cipolletti era arrivato a Varsavia l’8 marzo e sarebbe morto la sera del 9. Pochi minuti prima di precipitare avrebbe inviato alcuni messaggi Whatsapp a un’amica e collega di lavoro: “Dobbiamo lasciare il segno“.

Proprio in queste parole potrebbe nascondersi il legame tra la morte e il gioco.

Le parole della famiglia

I parenti di Salvatore Cipolletti sono volati in Polonia e sono assistiti dall’ambasciata italiana. La salma del giovane non è ancora stata restituita alla famiglia e tornerà in Italia solo quando le autorità polacche avranno terminato gli accertamenti scientifici. Predisposti anche test tossicologici che potrebbero chiarire diversi sospetti. Il padre di Salvatore avrebbe riferito che le autorità polacche sospettano che Salvatore possa aver assunto Lsd. “Il gioco? Lo faceva davanti a noi. Non ha mai dato alcun segno di turbamento. Non è vero, come dicono alcuni, che era depresso e preoccupato” avrebbe detto il padre. Alla Procura di Pisa, intanto, è stata presentata una denuncia contro ignoti per istigazione al suicidio.


Classe 1995, lodigiana di nascita, grande appassionata di danza, sport e viaggi. Laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano, coltiva da sempre l’interesse per il giornalismo. Dopo aver svolto uno stage nella redazione di un quotidiano locale, da ottobre 2018 collabora con Entire Digital Publishing in qualità di redattrice per Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Antonella Ferrari

Classe 1995, lodigiana di nascita, grande appassionata di danza, sport e viaggi. Laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano, coltiva da sempre l’interesse per il giornalismo. Dopo aver svolto uno stage nella redazione di un quotidiano locale, da ottobre 2018 collabora con Entire Digital Publishing in qualità di redattrice per Notizie.it.

Leggi anche