×

Ostetrica le strappa la placenta dopo il parto: muore mamma di 22 anni

La russa Alisa Tepikina è morta dopo aver dato alla luce una bambina. Ha subito un arresto cardiaco ed è andata in coma senza mai riprendersi.

Russia, muore nel corso del parto
Alisa Tepikina

A Nizhneserginskaya, nella regione russa di Sverdlovsk, una mamma è morta dopo aver partorito. Secondo quanto riferisce il Daily Mail Alisa Tepikina ha perso la vita perché un’ostetrica inesperta le ha strappato la placenta. Prima del decesso la ragazza di 22 anni ha sorriso alla figlia appena nata.

La ricostruzione

“Mia figlia stava soffrendo, stava urlando dal dolore. Ma il dottore non ha prestato attenzione” ha dichiarato il padre della vittima, Dmitry Malyukov. La famiglia della giovane ha amici che lavorano nello staff medico dell’ospedale e che hanno assistito al parto. A quanto sembra l’ostetrica ha tirato il cordone ombelicale con eccessiva forza e l’utero è stato invertito: “L’urlo di Alisa si è sentito in tutto l’ospedale. Questo è qualcosa da Medioevo”.

La 22enne ha subito in seguito una grave emorragia ed è andata in coma dopo un arresto cardiaco, senza mai riprendere conoscenza. In precedenza era stato preparato un elicottero per portarla in un importante ospedale chirurgico ma era troppo debole per volare.

Il marito

Nikolay Tepikin, marito di Alisa, ha accompagnato la figlia in un altro ospedale: la bimba aveva infatti un problema al collo. Quando ha fatto ritorno dalla moglie, alcune ore più tardi, i medici gli hanno riferito che stava molto male. In realtà era già morta: “I suoi occhi erano coperti da bende, la sua mascella legata. C’erano tubi dappertutto per un respiratore polmonare, ma nessuna macchina nelle vicinanze. Le ho toccato la mano e l’ho sentita fredda”.

L’ostetrica intanto è stata sospesa e la Polizia ha avviato un’indagine sulla possibile negligenza medica (la causa ufficiale della morte è “grave shock provocato dal dolore”). Secondo Elena Barannikova, capo medico dell’ospedale di Nizhneserginskaya, i dottori non sono da incolpare: “L’utero si è invertito spontaneamente: è raro, ma succede”.


Nato a Milano, classe 1984, laureato in Lettere moderne all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Giorgio Meroni

Nato a Milano, classe 1984, laureato in Lettere moderne all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche