Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Usa, picchia e brucia vivi i figli della compagna di 2 e 3 anni
Esteri

Usa, picchia e brucia vivi i figli della compagna di 2 e 3 anni

Picchia e dà fuoco ai figli della compagna
Picchia e dà fuoco ai figli della compagna

Il più piccolo è in stato vegetativo. Le indagini hanno rivelato che l'uomo aveva già picchiato e ustionato altri due bambini della stessa età.

Diceva di voler formare una famiglia con loro e la loro madre, ma li ha picchiati per mesi e infine bruciati vivi. Il 28enne Adam Thomas è stato condannato a due ergastoli per aver ridotto in fin di vita due fratellini di 2 e 3 anni, figli della compagna. È accaduto negli Stati Uniti, si apprende da Fanpage. L’uomo li ha costretti a subire abusi domestici per molto tempo: secondo gli inquirenti, le percosse si sono protratte per settimane, se non addirittura mesi. A causa delle violenze, i bimbi hanno riportato diverse lesioni, tra cui traumi cranici, fratture multiple e danni agli organi interni. Thomas giustificava ferite e lividi alla madre attribuendoli a banali cadute dalle scale, dalle giostre o da uno scivolo per bambini.

Bimbo in stato vegetativo

L’escalation di violenza è culminata in un terribile episodio. Il 28enne ha dato fuoco ai due bambini, causando gravissime lesioni su tutto il corpo. Il più piccolo dei due bambini, Thomas Sullivan, è stato ricoverato in ospedale in condizioni disperate.

È in stato vegetativo, in cui secondo i medici rimarrà probabilmente per tutta la vita: “Non può comunicare, ma purtroppo è sensibile al dolore“. La sorella di 3 anni ha riportato, oltre alle ustioni, ferite allo stomaco e fratture multiple al bacino e alle costole.

Bimbo picchiato e bruciato vivo

I precedenti

Le indagini hanno rivelato che Adam Thomas era già noto alla giustizia per simili precedenti. Aveva infatti già picchiato e dato fuoco a due bambini molto piccoli, di età simile ai figli della compagna. La madre dei due fratellini è stata a sua volta condannata dal tribunale per non aver adeguatamente soccorso i figli.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2869 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.