×

Filippine, imprenditore italiano ucciso a colpi di pistola

Due uomini armati di pistola si sono introdotti nell'abitazione di Andrea Guarneri, a Dauin, e gli hanno sparato alla testa.

Imprenditore italiano ucciso nelle Filippine
Imprenditore italiano ucciso nelle Filippine

Si chiamava Andrea Guarnieri e aveva 49 anni. Nel 2014 si era trasferito nelle Filippine insieme alla moglie, originaria del Paese, e al figlio di 8 anni e nello Stato asiatico aveva avviato una promettente carriera come imprenditore immobiliare. L’uomo è stato ucciso a colpi di pistola nella sua abitazione a Dauin, si apprende da Fanpage.

La notizia è stata diffusa dalle autorità locali, che hanno prontamente informato i Carabinieri della città di Padova, dove Guarnieri è nato.

Imprenditore padovano ucciso

Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni dei fatti, intorno alle ore 17.30 locali (l’1 di notte in Italia), due uomini armati si sono introdotti nell’appartamento dell’imprenditore padovano e hanno aperto il fuoco. Sembra che i due malviventi abbiano sparato all’impazzata, colpendo l’uomo alla testa.

I soccorritori, prontamente allertati, hanno trasferito il 49enne in ospedale, dove i medici hanno tentato di rianimarlo, ma inutilmente, e non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso. La stampa locale ha inoltre riferito che i due killer sarebbero fuggiti a bordo di una moto guidata da un complice. Gli aggressori al momento non sono stati identificati.

Andrea Guarneri era nato a Padova nel 1970. Nella città veneta aveva frequentato il liceo Tito Livio, prima di iscriversi all’università e conseguire la laurea in Scienze Politiche.

A Padova vive il fratello Daniele, 42 anni, titolare di un’azienda con sede a Mestrino, la Multichimica. Anche Andrea è stato socio dell’azienda, prima di lasciare il lavoro per trasferirsi in Asia.

Contents.media
Ultima ora