×

Chicago, Lori Lightfood nuovo sindaco: una donna gay e afroamericana

Una prima volta storica per l'America e per il mondo. Lori Lightfood sarà il primo sindaco donna afroamericana e omosessuale.

sindaco di chicago 768x365

Se esiste una prima volta per tutto, è proprio questo il caso: il nuovo sindaco di Chicago sarà una donna afroamericana e apertamente omosessuale. Il suo nome è Lori Lightfood e il suo compito non sarà per niente semplice: infatti, Chicago è una delle città più pericolose d’America e vanta uno dei più alti tassi di disuguaglianza sociale.

Dalla fondazione della città del 1837, Chicago ha avuto un solo sindaco donna e un solo afroamericano. La vittoria schiacciante della Lightfood è una vera svolta epocale negli Stati Uniti e anche in tutto il resto del mondo.

Chi è Lori Lightfood?

Il neo sindaco, Lori Lightfood, è un’ex capo procuratrice federale e ha avuto una grande importanza all’interno della commissione di sorveglianza sulle attività della polizia. Le elezioni sono state un plebiscito: 74% dei voti e l’avversaria, Toni Preckwinkle, appartenente anch’essa alla sponda democratica, completamente scavalcata.

La campagna elettorale della Lightfood è stata basata interamente sulla lotta contro le disparità sociali, contro ogni forma di razzismo nelle lotte tra polizia e minoranze e, infine, contro la violenza causata dalle armi da fuoco. “Insieme, possiamo rendere Chicago un luogo dove il tuo codice di avviamento postale non determina il tuo destino”, questa è una delle tantissime frasi che la prima cittadina ha sostenuto durante tutta la campagna elettorale.

Chicago, città del vento e dei crimini

Chicago è la terza città per popolazione degli Stati Uniti d’America ed è famosa per il fortissimo vento e per il grandissimo lago Michigan. Purtroppo, però, è anche riconosciuta come una delle città più pericolose degli Usa. Infatti i quartieri sud e ovest sono molto poveri e completamente isolati dal centro finanziario della città. Il tasso di criminalità organizzata è elevatissimo e la formazione continua di gang non permette una crescita né economica né culturale.

Un altro dato che conferma questa tendenza è il numero di omicidi: sono addirittura 550 solo nel 2018, più della somma di quelli avvenuti a New York e Los Angeles.

Contents.media
Ultima ora