×

Giappone, stazione ferroviaria fantasma: non si può entrare né uscire

In Giappone è stata costruita una stazione ferroviaria in cui non si entra e non si esce, ma ci si può solo fermare.

stazione ferroviaria giapponese

Nel sud del Giappone, lungo il corso del fiume Nishiki, si trova una particolare stazione ferroviaria: non ha entrata, uscita, né biglietteria. I treni si fermano lungo la banchina, i passeggeri possono scendere, ma non possono andare da nessuna parte, e per ripartire devono attendere il convoglio successivo.

Non ci sono attrazioni turistiche nelle vicinanze, e si tratta di un luogo disabitato.

Apparentemente inutile

La stazione è stata denominata Seiryu Miharashi Eki, che in italiano si può tradurre con “piattaforma di vista del fiume”. Apparentemente, infatti, la stazione potrebbe risultare completamente inutile, ma è stata pensata con una precisa funzione: ricordare l’importanza del fermarsi, sia dal punto di vista fisico che mentale. I viaggiatori possono sostare unicamente per ammirare il panorama e per fare una semplice pausa.

La frenesia della quotidianità, infatti, molto spesso non permette di prendersi dei momenti per sé stessi, per riflettere. Il problema è ancor più sentito in un paese come il Giappone, dove c’è allarme per le morti a causa di eccessivo lavoro.

Seiry Miharashi Eki

La stazione è stata inaugurata il 17 marzo 2019 ma non è ancora stata raggiunta dalle mappe. Per il momento sta riscuotendo comunque molto successo su Twitter: i viaggiatori la fotografano e sono tantissimi i followers che, incuriositi, domandano dove si trovi questo posto.

La stazione è situata alla base di una montagna nella prefettura di Yamaguchi e viene utilizzata in particolare per il passaggio di convogli speciali. Sulla linea è infatti in circolazione il treno di degustazione di saké.

Contents.media
Ultima ora