La storia della Cattedrale di Notre-Dame de Paris | Notizie.it
La storia di Notre-Dame de Paris: la cattedrale in fiamme
Esteri

La storia di Notre-Dame de Paris: la cattedrale in fiamme

La Cattedrale di Notre Dame si sta sbriciolando, dilaniata da un tremendo incendio occorso nella prima serata del 15 aprile. Ecco la sua storia.

La Cattedrale di Notre-Dame de Paris è in fiamme e si sta lentamente sbriciolando. La guglia della cattedrale è crollata insieme ad un pezzo della volta e al tetto; il resto dell’edificio storico è al rogo e potrebbe sbriciolarsi da un momento all’altro.
Sembra che il rogo sia divampato in una zona della cattedrale dove sono in corso dei lavori di restauro. Giovedì 11 aprile, infatti, erano state fortunatamente rimosse le sedici statue di rame arroccate in cima alla guglia di Notre Dame, la prima volta che accadeva dalla fine del XIX.

La storia della Cattedrale

Tra tutti i monumenti di Parigi, Notre-Dame ha la storia più lunga e ricca. Con 130 metri di lunghezza, 48 metri di larghezza e 35 metri di altezza, questa vasta cattedrale gotica ha dominato la maggior parte delle viste dell’Ile de la Cité per oltre 850 anni.

Tra XXI e XXII secolo, Parigi emerse come centro del potere in Francia, politicamente, economicamente e intellettualmente; la più grande “isola della Senna” divenne così il cuore pulsante della città.

Il 12 ottobre 1160, Maurice de Sully si insediò nell’ufficio del vescovo di Parigi e dichiarò la sua intenzione di costruire la chiesa. La prima pietra fu posata tre anni dopo alla presenza di re Luigi VII Le Jeune e papa Alessandro III. Il primo periodo di costruzione nella storia dell’edificio è durato per quasi 200 anni, durante i quali numerosi architetti come Jean de Chelles, Pierre de Montreuil, Pierre de Chelles, Jean Ravy e Jean le Bouteiller hanno contribuito al suo passaggio tra lo stile romanico e il nuovo stile gotico. La maestosa costruzione fu completata nel 1345.

Uno dei primi eventi epocali della storia di Notre-Dame venne nel 1431, quando Enrico VI, re d’Inghilterra, fu incoronato re di Francia il 16 dicembre nella Guerra dei Cent’Anni. All’inizio di quell’anno, il conflitto aveva reclamato la vita di una delle figure più discusse della storia francese, la diciannovenne Giovanna d’Arco, che era stata bruciata sul rogo come eretica.

Durante il XVI secolo, le condizioni della cattedrale si deteriorarono significativamente, con tombe e vetrate distrutte in nome della modernizzazione e le caratteristiche esterne rimosse o vandalizzate a causa delle affermazioni di idolatria. Tuttavia, Robert de Cotte condusse lavori di ristrutturazione nel 1600 per volere di Luigi XIII. Fu in questo periodo che ottenne il suo famoso organo, che funziona ancora perfettamente oggi.

Il suo destino tornò a preoccupare quando la rivoluzione francese arrivò a Parigi. La chiesa fu trasformata in un negozio di cibo e vino e cadde in rovina. Molte delle sue statue hanno perso la testa a causa dei colpi di martello

All’inizio del XIX secolo, la cattedrale era alle sue ultime battute ma, Napoleone, la salvò dalla rovina e vi fu incoronato imperatore nel dicembre del 1804. Un ulteriore e tanto necessario restauro ebbe luogo tra il 1845 e il 1870 sotto il governo del re Luigi Filippo I. Gli architetti Eugène Viollet-le-Duc e Jean-Baptiste Lassus presero il controllo lavoro, con il primo che continua da solo dopo la morte del suo compagno nel 1857. Fu anche grazie al romanzo Notre Dame de Paris di Victor Hugo, grande estimatore della cattedrale, che l’attenzione per il meraviglioso edificio tornò a destarsi.

Fortunatamente, nessuna delle due guerre mondiali ha arrecato un danno significativo a Notre-Dame, anche se la sua finestra del rosone del XIII secolo è stata rimossa per paura del vandalismo nazista o del saccheggio. La modernizzazione più cauta seguì nella seconda metà del 20 ° secolo, tra cui la meccanizzazione della campana Emmanuel da 13 tonnellate e l’ampia pulizia delle facciate e delle sculture.

1 / 10
1 / 10

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marco Lomonaco
Marco Lomonaco 295 Articoli
Classe 1995, nato a Milano, rhodense d'adozione. Scrive per Notizie.it e collabora con Il Giornale e ilgiornaleOFF.it. Grande appassionato di radio, per sei mesi ha servito "il paese reale" a Radio24 nei ranghi de La Zanzara di Giuseppe Cruciani e David Parenzo.