×

Crolla un chiesa durante il rito di Pasqua: 13 i morti

Grave incidente in una chiesa nella provincia di KwaZulu-Natal. Durante le preghiere per la Pasqua crolla la facciata dell'edificio.

crollo chiesa

I fedeli si erano radunati in preghiera per seguire i riti che si sarebbero succeduti fino a Pasqua, quando il tetto e la facciata della chiesa è crollato sopra di loro. Almeno 13 persone sono rimaste schiacciate sotto le macerie, mentre sarebbero 29 i feriti trasportati in ospedale. L’intera comunità si stringe in segno di lutto.

Crolla una chiesa sui fedeli

Dramma a pochi giorni da Pasqua. Nella giornata del Venerdì Santo è infatti crollato all’improvviso la facciata e parte del tetto di una chiesa pentecostale situata a Dlangubo, sulla costa settentrionale della provincia di KwaZulu-Natal (Sudafrica). All’interno era radunata una folla di fedeli raccolti in preghiera. Purtroppo il bilancio delle vittime è alto.

Subito dopo la tragedia, una volta concluse le operazioni di soccorso, il portavoce del Dipartimento per gli Affari tradizionali provinciali Lennox Mabaso ha annunciato che a morire sotto le macerie sono state 13 persone.

Sarebbero invece almeno 29 i feriti, trasportati presso il Ngwelezana Hospital.

In base alle prime ricostruzioni, ed a quanto dichiarato da Jonty Ndlazi del Centro di gestione dei disastri della provincia di KwaZulu-Natal, il crollo sarebbe stato causato dalle forti piogge che si sono abbattute nell’ultimo periodo sulla Regione.

Alluvioni a Ballito

La Protezione civile del luogo ha spiegato infatti che in zona le tempeste ed i forti venti hanno già provocato quattro crolli e nove incidenti automobilistici, oltre a numerose segnalazioni di alluvione. “I residenti sono rimasti senza elettricità, le case sono state sommerse dall’acqua e molti oggetti personali sono stati ritrovati anche a 200 metri di distanza rispetto a dove si trovavano, a causa dei venti di burrasca” viene difatti riferito, evidenziando la gravità della situazione nella città di Ballito.


Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.


Contatti:

Contatti:
Paola Marras

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.

Leggi anche