×

Il ciclone Kenneth raggiunge il Mozambico e la Tanzania

Il ciclone Kenneth ha raggiunto il Mozambico e la Tanzania. Gli addetti alla sicurezza temono per la vita delle persone: a rischio 700 abitanti.

Il ciclone Kenneth raggiunge il Mozambico e la Tanzania

Il ciclone Kenneth arriva in Mozambico e Tanzania. Si tratta di un evento storico, ma al contempo preoccupante per gli addetti ai lavori. Infatti, è la prima volta che un ciclone raggiunge quei territori e già le autorità corrono ai ripari. Secondo quanto indicato da 3bmeteo, l’avanzata di Kenneth minaccia circa 700 persone a causa dei temporali e dei forti venti che porta con sé. A preoccupare di più gli uomini della sicurezza sono le inondazioni che il ciclone potrebbe provocare.

Il pericolo del ciclone

Ha mietuto vittime nelle Comores e ora ha raggiunto il Mozambico. Il ciclone Kenneth minaccia di portare danni e distruzione nel territorio dell’Africa orientale. Nessun altro fenomeno analogo aveva mai minacciato prima quest’area, tanto che le immagini del ciclone riprese dal satellite sono ora oggetto di studio da parte degli esperti.

Per il momento la preoccupazione principale riguarda la messa in salvo della popolazione. Le autorità avrebbero già messo in atto una serie di piani di evacuazione, ma gli esperti temono di non riuscire a fare in tempo. Il bollettino nelle mani degli addetti alla sicurezza parla di circa 700 persone a rischio di inondazioni, provocate dal ciclone.

Prima di Kenneth, il caso di Idai

Kenneth è il ciclone più potente di sempre. La definizione del sito di Lifegate però si adatta anche a un altro ciclone tropicale, che poco prima di Kenneth ha portato gravi danni nell’area del Mozambico: Idai. Questo ciclone è ricordato come il più devastante che si sia mai abbattuto sul territorio. Secondo quanto riferito dai quotidiani locali, il bollettino degli uomini della sicurezza di aggirerebbe intorno alle 400 vittime, sebbene lo stesso presidente del Mozambico abbia dichiarato che le vittime potrebbero essere più di 1000.

Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in "Lettere moderne" a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.


Contatti:

Contatti:
Andrea Danneo

Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in "Lettere moderne" a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.

Leggi anche