×

Peschereccio italiano affonda a Malta, un morto e un disperso

A bordo si trovavano quattro membri dell'equipaggio: uno di loro è deceduto in ospedale, un altro risulta ancora disperso.

Peschereccio italiano affondato
Peschereccio italiano affondato

Continuano le ricerche al largo delle coste di Malta, dove un peschereccio italiano è affondato. La notizia è stata diffusa da Siracusa Oggi. L’imbarcazione affondata è lo Zaira, salpato da Siracusa. L’incidente si è verificato intorno alle 4 della notte tra venerdì 3 e sabato 4 maggio, quando il motopeschereccio si trovava a circa mezzo miglio marittimo dalla terraferma.

Ancora incerte le cause dell’accaduto, ma secondo le prime ricostruzioni sarebbe da imputare alle avverse condizioni marine e meteorologiche. Le operazioni di soccorso sono state coordinate dalle autorità marittime maltesi.

Secondo Siracusa Oggi, un membro dell’equipaggio risulta attualmente disperso, mentre altri tre sono stati ricoverati in un ospedale di Malta. Repubblica riferisce che uno dei feriti è deceduto in ospedale. Da Fanpage, che cita il locale The Times of Malta, si apprende che la vittima sarebbe un ragazzo di 29 anni.

Gli altri due ricoverati sarebbero due siciliani di 29 e 35 anni.

Catamarano affondato a Formentera

Solo pochi giorni prima, un catamarano lungo 13 metri si è inabissato a Formentera, al largo di Sed Illetes, si apprende da Liguria Nautica. L’episodio risale al pomeriggio di giovedì 2 maggio. L’imbarcazione ha preso fuoco e lo skipper – unica persona a bordo al momento dell’incidente – ha cercato di spegnere le fiamme, ma invano.

Il rogo è stato alimentato dal forte vento di Levante che spirava sull’isola. Il comandante non ha potuto fare altro che gettarsi in mare per mettere in salvo, prima che il catamarano affondasse in soli 20 minuti. Il locale Diario de Ibiza riporta che l’incendio ha generato una colonna di fumo che si è alzata tanto da essere visibile da diversi punti dell’isola. Secondo le prime ricostruzioni, le fiamme si sarebbero generate a partire dalla cucina di bordo.

Contents.media
Ultima ora