×

Bimba di 11 mesi si arrampica sul water e cade: morta annegata

Savanna era in compagnia della sorellastra di 16 anni: nonostante gli sforzi dei soccorritori, è morta poco dopo l'arrivo in ospedale.

Bimba morta annegata
Bimba morta annegata

Tragedia a Phoenix, in Arizona, dove una bimba di soli 11 mesi è morta nel water della sua abitazione per quello che sembra essere un tragico incidente. La vittima, riporta Fanpage, è Savanna Smith. La bambina si trovava in casa insieme alla sorellastra di 16 anni, a cui era stato chiesto di badare a lei durante l’assenza della madre.

Ma durante un attimo di distrazione, Savanna si è arrampicata sul water, ha perso l’equilibrio ed è caduta all’interno. La piccola è morta poco dopo il suo arrivo al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico.

La ricostruzione dell’incidente

L’episodio risale al 1 maggio. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, guidati dal detective Luis Samudio, la bimba si sarebbe allontanata dalla sorella solo per qualche minuto. Al momento l’ipotesi più avvalorata è quella di un tragico incidente, senza responsabilità di terzi.

Quando l’adolescente si è resa conto della scomparsa della sorellina e l’ha trovata a testa in più nel water, era troppo tardi. Immediatamente l’ha estratta dall’acqua “in preda a una crisi isterica” e ha tentato di salvarla, ma la bambina aveva già perso coscienza. I vigili del fuoco giunti sulla scena hanno dichiarato che “è stato terribile assistere a quelle scene. È stato molto difficile per noi soccorritori, figuriamoci per la famiglia.

La sorellastra si sente molto in colpa, ma la verità è che episodi del genere possono capitare. Abbiamo messo a loro disposizione un team di esperti per il supporto psicologico”.

Ondrea Barber, un vicino di casa intervistato da Abc15 e citato da Metro.co.uk, ha dichiarato: “Sono sicuro che [la sorella, ndr] si sente responsabile, ma gli incidenti capitano. È terribile che non si sia potuta salvare”.

Contents.media
Ultima ora