×

Sydney, genitori vegani affamano la figlia: oggi è obesa

Condividi su Facebook

A tre anni dal ricovero, la bambina, finita in ospedale a un anno e mezzo per denutrizione, soffre di obesità.

bimba soffre di obesità

Succede a Sydney, in Australia. Nel 2016, una bimba di 19 mesi era quasi morta per denutrizione. I genitori, seguaci del veganesimo, avevano limitato l’alimentazione della bambina privandola di tutti i cibi di derivazione animale fino a quando la piccola non aveva accusato un malore.

Nel 2019, la piccola sembra avere reagito al trauma infantile mangiando in maniera continua e compulsiva, quasi temesse di essere di nuovo privata del cibo. La storia è stata raccontata dal “Daily Mail”, che ha riportato le preoccupazioni dei tutori della bimba, oggi affetta da obesità.

La vicenda

La madre e il padre della piccola, già genitori di due figlie, avevano cominciato a nutrire la piccola solo con latte di avena e riso.

Alla bambina erano dunque mancati i nutrienti necessari per la crescita, a tal punto che all’età di quasi 2 anni pareva una neonata di 3 mesi. Lo stato di malessere era tale che non aveva nemmeno i denti ed era incapace di camminare. Con un peso di soli 5 chili, era stata portata in ospedale dopo un grave malore e i genitori erano stati denunciati e successivamente condannati a 5 anni di carcere.

La piccola, insieme alle sorelle più grandi, era stata affidata ad altri parenti.

Nel 2019 è scattata la condanna definitiva per la mamma e il papà vegani, che nel frattempo si sono separati. Il padre ha riversato tutte le colpe sulla ex, accusandola di fanatismo. Da parte sua, la donna si è difesa dicendo di avere trascurato la figlia involontariamente perché colpita da depressione post partum.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.