Rapporti per mesi con il ragazzo della figlia: madre condannata | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Rapporti con il fidanzatino della figlia: madre condannata a 15 anni
Esteri

Rapporti con il fidanzatino della figlia: madre condannata a 15 anni

madre rapporti ragazzo figlia

Da quando ha iniziato a frequentare la loro casa, ha iniziato a molestare il ragazzo: la donna è stata condannata a 15 anni di carcere.

Per mesi ha molestato il ragazzo che usciva con la figlia con la scusa di volergli insegnare i segreti della seduzione. Kathy Tompa, residente ad Alpharetta, in Georgia (Stati Uniti), è stata condannata a trascorrere 15 anni di carcere.

Heather Dunn, il procuratore della contea di Forsyth, ha raccontato al giudice come Kathy avesse tutto ben chiaro in testa, iniziando ad adescare l’adolescente appena iniziò a frequentare la casa. Qualche mese prima dell’arresto la Tompa fu fermata, ma subito rilasciata per mancanza di prove.
Stando a quanto riportato dal sito ilmattino.it, ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati i genitori del 15enne. L’atteggiamento era molto diverso dal solito e i voti a scuola peggioravano sempre di più. Inevitabile quindi, come spesso accade in circostanze simili, il sequestro dei dispositivi elettronici.

Le chat e i social si sono infatti rivelati elementi fondamentali per risolvere la situazione. Il controllo delle attività online ha rivelato che lo scandaloso rapporto andava avanti da sei mesi e che la Tompa aveva regalato al ragazzo uno smartphone con Facebook e Snapchat installati per poter comunicare indisturbatamente.

Invitava il ragazzo a casa la notte

“Lei gli insegnava a giocare con la figlia, a sedurla, a trovare il momento giusto per togliersi la camicia e toccarle le natiche”, sostiene il procuratore Dunn.

Inoltre, approfittando dell’assenza del marito, Kathy Tompa invitava il ragazzo a casa sua, a notte fonda, per avere dei rapporti completi. La Tompa si sarebbe anche sottoposta ad un intervento per ingrandire il seno e invogliare il ragazzo.

La madre del ragazzo ha dichiarato: “Ha rubato l’innocenza di mio figlio, la sua infanzia. Sono arrabbiata con lei e con me stessa”. Per l’umiliazione subita l’intera famiglia del ragazzo si è trasferita altrove.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche