Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Controllore ricattava passeggeri senza biglietto con video compromettenti
Esteri

Controllore ricattava passeggeri senza biglietto con video compromettenti

controllore tedesco licenziato

La dipendente è stata licenziata subito dopo che i vertici dell'azienda ferroviaria sono venuti a conoscenza dei fatti incresciosi.

La curiosa notizia arriva dalla Germania ed è stata riportata dalla famosa testata “Daily Mail”. Un controllore, una donna di 33 anni di nome Teresa W (il cognome non è stato reso noto), è stato licenziato dai vertici delle ferrovie dello stato perché responsabile di ricattare i passeggeri di sesso maschile senza biglietto con video compromettenti che venivano caricati su siti pornografici a cui la dipendente era iscritta. “L’impiegato in questione non lavora più per noi dall’inizio di quest’anno” ha dichiarato un portavoce dell’azienda statale, scioccato dall’accaduto. “Non tolleriamo il suo comportamento in alcun modo e lo condanniamo. Non è consentito ai dipendenti utilizzare abiti da lavoro, attrezzature o spazio per scopi privati e commerciali. Stiamo esaminando i dettagli del caso e valutando ulteriori misure”.

Il ricatto

“Quei video sono privati, non mi serviva la vostra autorizzazione”. Queste le parole di Teresa W, la dipendente delle ferrovie dello stato che si è giustificata davanti alle accuse dei vertici dell’azienda.

La donna, controllore sui treni, è stata licenziata perché ricattava gli uomini che sorprendeva senza biglietto con una proposta: “Vuoi che non ti faccia la multa? Allora ubbidisci ai miei ordini. Sarai sottomesso e verrà tutto registrato”.

Le vittime dei raggiri venivano costrette a intrattenersi con il controllore nelle carrozze vuote, dove venivano filmati i video hardcore pubblicati in seguito su siti porno, dove la donna era registrata con il “nome d’arte” di Lady Ashley. In alcuni video si vede il controllore-dominatrice intento a frustare i pendolari, addosso l’uniforme dell’azienda. In un altro, la donna trascina un uomo nella cabina di guida, in quel momento vuota, dicendogli: “Allora, mio ​​piccolo amico, ti ho catturato… Ora ti mostrerò cosa faccio con i passeggeri che non hanno pagato il biglietto”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche