×

Donna soffocata, picchiata e seppellita durante una vacanza: è viva

La vittima ha pubblicato su Facebook le foto che ne ritraggono il volto devastato in seguito alla terribile aggressione.

donna aggredita

La terribile storia viene dagli Stati Uniti. Tammy Lawrence-Daley si trovava con il marito e alcuni amici in vacanza in Repubblica Domenicana nel gennaio del 2019, quando fu rapita e brutalmente picchiata da uno sconosciuto, per poi essere seppellita viva. La donna, di 51 anni e residente nel Delaware, ha pubblicato sul suo profilo Facebook le crude immagini scattate al suo corpo e al suo viso in ospedale subito dopo la violenta aggressione. “Come spieghi ai tuoi figli che sei stata quasi uccisa da uno sconosciuto e che la mamma sta tornando a casa, ma non sembra più la stessa?” ha scritto la donna nel post. Reduce di un intervento chirurgico, rimane in attesa di giustizia: l’uomo che l’ha quasi uccisa è ancora in libertà, forse alla ricerca di una seconda vittima.

L’aggressione

La donna ha raccontato di essere stata attaccata mentre camminava lungo un corridoio dell’hotel Majestic Elegance di Punta Cana, nel Paese caraibico.

“Prima che potessi reagire sono stata afferrata da dietro e immediatamente immobilizzata” ha spiegato Tammy. “Non ho intenzione di entrare nei dettagli cruenti, tuttavia, sappiate che ho combattuto con tutto quello che avevo a disposizione in quel momento. Era troppo forte. Le successive otto ore sono state di dolore e paura”. La 51enne sarebbe stata condotta con la forza in un’area sotterranea di acque reflue e soffocata più volte, presa a calci e pugni e percossa con un bastone. Il suo corpo tumefatto è stato infine scaricato in un’area che la stessa vittima ha definito “il buco“. “In qualche modo sono sopravvissuta, non voglio ricordare tutto l’inferno passato fondamentalmente ‘sepolta’ in quel buco infernale per così tante ore” ha affermato.


Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche