Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Scozia, chiude bimba di un’amica nell’asciugatrice: arrestato 25enne
Esteri

Scozia, chiude bimba di un’amica nell’asciugatrice: arrestato 25enne

Un 25enne chiude la figlia di una sua amica nell'asciugatrice e accende l'elettrodomestico. La piccola è stata salvata dalla mamma.

L’uomo era stato invitato per una cena a casa di un’amica, ma mentre lei era occupata a lavare i piatti ha pensato di chiudere sua figlia nell’asciugatrice avviando l’elettrodomestico rischiando di uccidere la piccola.

La ricostruzione

A Dundee, in Scozia, un uomo britannico di 25 anni è stato arrestato per aver tentato di uccidere una bambina di poco più di un anno. Thomas Dunn era stato invitato dalla amica, per una cena in segno di ringraziamento per aver badato alla piccola ed averle aiutate in un momento di difficoltà. Ma ad un tratto mentre la donna lava i piatti, sente un rumore sospetto proveniente dal bagno. La ragazza ha raggiunto di corsa l’asciugatrice e ha visto all’interno la figlia, fortunatamente il suo intervento si è rivelato fondamentale per il salvataggio della bimba.

Le parole della mamma

La donna considerava Thomas come un amico su cui poteva contare, ma a seguito di quello che è successo si è pentita di avergli affidato svariate volte la sua piccola.

Dopo l’arresto dell’uomo, la ragazza si è lasciata andare ai microfoni commentando l’accaduto : ” Stavo facendo i piatti e lui scherzava con la piccola dicendo che l’avrebbe messa nell’asciugatrice. Non pensavo che facesse sul serio. Poi ho sentito chiudere la porta e l’elettrodomestico entrare in funzione e mi sono girata. In quel momento l’ho vista dentro”.

Ha inoltre aggiunto : “Lui ha detto che non si rendeva conto che l’asciugatrice era accesa, ma io ho sentito il rumore dell’interruttore che lui ha accesso e poi quando ho cercato di tirarla fuori lui non me lo ha permesso, mi ha spostata e l’ha tirata fuori lui”.

Ma l’uomo non era nuovo a questo tipo di violenze, la donna dopo il dramma ha notato che in precedenza dopo aver passato tempo con l’uomo la bimba era tornata a casa con piccoli lividi ed escoriazioni che credeva fossero dovuti a una caduta ma poi successivamente era stata chiamata d’urgenza in ospedale dove la piccola era stata portata con un forte trauma cranico e fratture multiple.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche