×

Coppia in vacanza alle Fiji morta a causa di una misteriosa malattia

Forse è stato un virus o un batterio a stroncare la vita di una giovane coppia americana, finora però non ancora identificato. Nessun'altra vittima.

malattia fiji

Una giovane coppia texana in vacanza nelle isole Fiji, nel sud del Pacifico, è morta a causa di una malattia non ancora identificata. A rivelarlo le autorità locali, nella giornata di martedì 4 giugno 2019. In base a quanto riferito dal Ministero della Salute delle Fiji, David e Michelle Paul erano arrivati sull’isola il 22 maggio ma si sono ammalati poco dopo.

La misteriosa malattia

I due sono stati quindi ricoverati presso un ospedale di Nadi ma le loro condizioni di salute sono andate via via peggiorando, senza però che i medici riuscissero a capire che tipo di malattia li avesse colpiti. David e Michelle sono quindi morti a distanza di pochi giorni l’uno dall’altra. La coppia lascia un figlio di due anni, mentre l’uomo aveva avuto un figlio da una precedente relazione.

Il Ministero della Salute delle Fiji ha quindi chiarito di stare lavorando con l’Organizzazione mondiale della sanità ed il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie statunitense per identificare l’eventuale virus o batterio che potrebbe aver colpito i due giovani texani, che vivevano a Fort Worth.

Nessuna minaccia per la salute pubblica

In base alle prime ricostruzioni dei parenti, la coppia quando è partita era in perfetta salute.

Anche l’ambasciata degli Stati Uniti nelle Fiji sta seguendo il caso della strana morte della coppia, pur specificando che allo stato attuale non è a conoscenza di alcuna minaccia specifica per la salute pubblica. Non sembra infatti che altre persone siano state colpite dallo stesso male che ha stroncato la vita di David e Michelle.


Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche