×

Turista rischia il soffocamento: salvato con la manovra di Heimlich

Il giovane è stato soccorso dal proprietario del locale dove stava cenando con la fidanzata. La manovra di Heimlich è stata efficace.

soffocamento
soffocamento

Il turista stava trascorrendo le sue vacanze con la ragazza sull’isola greca di Creta. La coppia era seduta al tavolo di un locale nella cittadina di Chania: la cena era servita e si prospettava una bella serata. All’improvviso, però, il ragazzo ha iniziato a tossire e battersi la mano sul petto.

Non riuscendo a rigettare il boccone incastrato in gola, il giovane si è alzato in piedi portandosi le mani alla gola. Gli altri clienti del ristorante erano attoniti di fronte a una scena raccapricciante: il ragazzo stava soffocando. Il proprietario del locale, accortosi della situazione, è intervenuto prontamente praticando sul giovane la manovra di Heimlich. Grazie a Vasilis Patelakis il giovane turista è salvo.

La manovra di Heimlich

In caso di soffocamento occorre intervenire rapidamente attuando la cosiddetta manovra di Heimlich. Si tratta di una manovra di primo soccorso sconosciuta a molti, ma necessaria per salvare la vita di molte persone. Prima di tutto occorre determinare il tipo di ostruzione: infatti, questa pratica è attuabile solo con le ostruzioni gravi e in caso di pericolo di vita del soggetto. Se, invece, la persona è in grado di parlare, tossire o respirare la manovra non deve essere effettuata.

Procedura

L’esecuzione corretta della manovra prevede una serie di operazioni da eseguire consecutivamente. Prima di tutto occorre posizionarsi dietro il soggetto e circondare il suo tronco con le braccia. Una mano deve tenere il pugno posizionato tra l’ombelico e il processo xifoideo; l’altra, invece, afferra la prima. La spinta deve essere effettuata verso l’interno e verso l’alto per almeno 5/6 volte. In alternativa si può proseguire fino a quando le vie respiratorie vengono liberate.

Se, infine, la persona perde coscienza occorre avviare la rianimazione cardiopolmonare. Dopo la rimozione dell’ostruzione è necessario portare il soggetto al pronto soccorso er effettuare gli opportuni controlli.

Contents.media
Ultima ora