> > Lite in famiglia a causa di un debito: muore una bimba di due anni

Lite in famiglia a causa di un debito: muore una bimba di due anni

aligarh

La piccola aveva solo due anni e mezzo. Dopo tre giorni dalla sua scomparsa è stata ritrovata senza vita in una discarica.

Le autorità locali indiane hanno riportato il caso di una bimba di due anni rapita il 31 maggio nel distretto di Aligarh.

Tre giorni dopo il suo corpo è stato ritrovato nei pressi di una discarica non lontano dalla sua abitazione. Secondo le prime ricostruzioni, infatti, la piccola sarebbe stata uccisa a seguito di una lite familiare per un prestito non pagato. Sul web in molti hanno manifestato rabbia per l’omicidio di una piccola innocente.

L’arresto dei sospettati

In India, nello stato dell’Uttar Pradesh, è stato ritrovato il corpo di una bambina di due anni e mezzo: la piccola, pochi giorni prima, era stata rapita nel distretto di Aligarh.

Il capo della polizia locale distrettuale, Akash Kulhary, ha spiegato: “Due uomini, entrambi vicini di casa che hanno avuto una disputa sul prestito con il nonno della vittima, sono stati arrestati”. Secondo quanto riportato da un emettente televisiva indiana, uno dei due sospettati aveva ricevuto un prestito di 50 mila rupie dal nonno della bimba e doveva ancora restituirne 10 mila. Per questo motivo tra i due sarebbe scoppiata una lite.

Il sostegno sui social

La morte della piccola ha scosso tutto lo stato indiano al punto che su Twitter ha iniziato a diventare virale l’hashtag che riporta il nome del luogo del delitto. Anche il leader del Partito del Congresso, Priyanka Gandh, ha pubblicato un post: “Il brutale omicidio ad Aligarh è un ennesimo crimine disumano e inenarrabile nei confronti di un bambino innocente. Non riesco nemmeno a immaginare il dolore che i suoi genitori devono provare.

Cosa ci è successo?”. Anche molti altri utenti si sono definiti disgustati e arrabbiati per l’accaduto.