×

India, bimba stuprata e uccisa: trovata in un canale di scolo

Un poliziotto è stato sospeso per negligenza: si è rifiutato di redigere un verbale sulla scomparsa della bambina, denunciata dal padre.

India, bimba stuprata e uccisa
India, bimba stuprata e uccisa

Orrore a Bhopal, in India, dove è stato trovato il corpo senza vita di una bimba di 10 anni scomparsa la sera di sabato 8 giugno. Secondo quanto riporta Gulf News, la salma della bambina è stato rinvenuto in un canale di scolo. Della piccola si erano perse le tracce da quando si era allontanata da casa per andare in un negozio nel vicinato. Al momento restano ancora numerosi dettagli da chiarire e le forze dell’ordine non hanno rilasciato un comunicato ufficiale. Ma, secondo quanto emerso dalle prime indiscrezioni, sembra che sia stata violentata prima di essere uccisa.

Polizia sotto accusa

Il quotidiano locale Hindustrian Times riporta che la bimba viveva a Kamal Nagar, un quartiere di Bhopal. La sua scomparsa è stata denunciata dal padre, che ha contattato la polizia la sera di sabato, preoccupato per l’assenza della figlia.

Sembra, tuttavia, che gli agenti non abbiano immediatamente redatto un verbale. Il padre ha denunciato che il documento è stato scritto solo in seguito e che, in un primo momento, a lui e alla moglie è stato consigliato di tornare a dormire, perché probabilmente la bambina era solo fuggita con qualcuno e sarebbe tornata a casa presto. Una seconda fonte riferisce che la polizia ha preteso che la famiglia della bambina servisse loro da mangiare quando si sono recati nella loro abitazione per condurre le indagini.

Poliziotto sospeso per negligenza

Dopo il ritrovamento del corpo, l’ispettore generale della polizia di Bhopal, Irshad Wali, ha dichiarato che le forze dell’ordine “stanno investigando e il colpevole sarà arrestato molto presto. Nel frattempo, un poliziotto è stato sospeso per negligenza durante il suo turno di lavoro”.

L’assistente alla sovrintendenza, Akhil Patel, ha dichiarato all’agenzia ANI: “Il corpo è stato messo a disposizione per l’autopsia. La causa esatta della morte della bambina sarà accertata dal referto medico”.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche