Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Parlamento Ue: PPe prima forza politica, seguita da S&D e Renew Europe
Esteri

Parlamento Ue: PPe prima forza politica, seguita da S&D e Renew Europe

parlamento europeo
parlamento europeo

Il Parlamento europeo ha aggiornato i risultati delle elezioni del 26 maggio 2019: analizziamo la geografia delle forze politiche in gioco.

Il sito ufficiale del Parlamento europeo ha diffuso gli ultimi aggiornamenti riguardo il panorama partitico del nuovo quinquennio. Il Partito Popolare europeo si conferma la prima forza politica (a livello numerico) con 179 seggi, seguito da Socialisti e Democratici con 153 deputati. Al terzo posto si piazza, invece, Renew Europe, il nuovo gruppo che unisce ex liberali Alde e macroniani per un totale di 106 eurodeputati. I risultati delle elezioni svolte il 26 maggio, ancora provvisori, mostrano i Verdi al quarto posto con 75 seggi. Poco inferiore (73 deputati) è il risultato ottenuto dal nuovo gruppo dei sovranisti Identità e Democrazia, che comprende la Lega di Matteo Salvini. A seguire si trovano i Conservatori Ecr con 61 seggi, mentre a chiudere ci sono Efdd, con la presenza di M5s, e la sinistra Gue/Ngl (rispettivamente 43 e 38 eurodeputati).

geografia parlamento

Il cambio di rotta

La prossima settimana è previsto un cambio di rotta all’interno del partito S&D, che comprende tra gli altri il partito Democratico: infatti, è prevista l’elezione del nuovo leader del gruppo nel pomeriggio di martedì 18 giugno. I candidati sono il tedesco uscente Udo Bullmann e la spagnola Iratxe García. La componente italiana, inoltre, con 19 seggi si colloca in seconda posizione all’interno del gruppo, dopo gli spagnoli (28) e prima dei tedeschi (16). Il leader che uscirà dalle votazioni di martedì presenzierà al pre-summit del Pse fissato per il 20 giugno. Pochi giorni dopo, invece, si terrà un incontro del Consiglio europeo di due giorni a Bruxelles: in questa sezione verrà analizzata l’agenda strategica dell’Unione per gli anni 2019-2024.

Renew Europe

I prossimi giorni segnano anche una nuova sfida per gli ex liberali Alde e macroniani riuniti nel nuovo partito del presidente francese. Secondo alcuni sondaggi, a prendere la guida del partito al posto della premier belga Guy Verhofstadt si sono candidati lo svedese Fredrick Federley e l’olandese Sophie in’t Veld.

Renew Europe, secondo i dati provvisori diffusi dal parlamento europeo, sarebbe la terza forza dell’istituzione.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Laura Pellegrini 601 Articoli
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.