Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Incendio Notre-Dame, solo il 9% delle donazioni promesse è arrivato
Esteri

Incendio Notre-Dame, solo il 9% delle donazioni promesse è arrivato

incendio notre dame

La maggior parte delle donazioni promesse per la ricostruzione della cattedrale di Notre-Dame di Parigi non sono ancora state versate.

Sono passati due mesi dall’incendio che ha portato la rovina della cattedrale di Notre-Dame di Parigi. Dopo l’incendio del 15 aprile, erano state promesse cospicue donazioni per incentivare la ricostruzione della basilica, tuttavia ad oggi solo il 9 percento è stato versato. Lo ha riferito la radio France Info il 14 giugno.

I versamenti effettuati

Degli 850 milioni promessi, solo 80 sono giunti a destinazione. Si tratta soprattutto di donazioni effettuate da privati e arrivati con assegni o bonifici. I 200 milioni promessi dalla famiglia Arnault e dal loro gruppo Louis Vuitton Moet Hennessy non sono ancora stati versati, ma la parola data dovrebbe essere mantenuta. Infatti le donazioni cospicue saranno versate in funzione dei preventivi per i lavori. Secondo quanto ha riferito la radio France Info, la decisione è stata presa per impedire che lo stato guadagni con i soldi utilizzandoli per altri scopi prima dell’inizio ufficiale dei lavori. Tra poco verrà effettuata la prima messa nella cattedrale di Notre-Dame da quando c’è stato l’incendio.

Il rettore della cattedrale, monsignor Patrick Chauvet, ha annunciato che la celebrazione è in programma per il 22 o 23 giugno. I pochi religiosi a cui è consentita la partecipazione alla cerimonia dovranno indossare un casco da cantiere come quello degli operai per evitare eventuali pericoli. La messa si dovrebbe tenere in una cappella in fondo alla cattedrale dove si trova la corona di Cristo e potrebbe essere preceduta dalla celebrazione dei Vespri sul piazzale di fronte alla basilica simbolo della città di Parigi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Nata a Cagliari nel 2000, si è diplomata al liceo classico con 100 e lode e frequenta l'Università Bocconi di Milano. Nel 2015 ha iniziato a collaborare con l'Unione Sarda, per cui scrive articoli di cronaca, cultura, spettacolo e opinione. Ha partecipato come inviata in sala stampa per Radio Bocconi al Festival della canzone italiana di Sanremo 2019.