Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Siberia, orso polare cerca cibo in città: non succedeva da 40 anni
Esteri

Siberia, orso polare cerca cibo in città: non succedeva da 40 anni

orso polare siberia

Un orso polare ha lasciato il suo habitat naturale per avventurarsi in cerca di cibo: secondo gli ecologisti locali erano 40 anni che non accadeva.

Una scena che non si vedeva da molto tempo. Un orso polare si è allontanato dal suo habitat naturale, distante un centinaio di chilometri, per dirigersi nella città di Noril’sk, nella Siberia settentrionale, in Russia. L’animale, un esemplare femmina, era esausto ed affamato. Stando a quanto riportato dal sito repubblica.it, questo è il primo avvistamento di un orso polare a Noril’sk da almeno quaranta anni a questa parte.

L’orso polare è apparso visibilmente debilitato. Per diverse ore è rimasto sdraiato per terra mentre vagava nella periferia di Norilsk con le zampe incrostate di fango. Ogni tanto si alzava in piedi per cercare del cibo vicino ad una discarica. E proprio mentre si trovava in quel luogo, uno dei residenti locali lo ha filmato e fotografato. La polizia, in ogni caso, impediva alle persone presenti di avvicinarsi troppo. Una squadra di specialisti è stata chiamata per prestare le cure necessarie all’animale.

L’orso non vedeva bene

Oleg Krashevsky, un esperto di fauna selvatica locale ha detto che non è chiaro cosa abbia portato l’animale in città.

Resta viva l’ipotesi che l’orso si sia semplicemente perso. “Aveva occhi lacrimanti e chiaramente non poteva vedere bene”, ha affermato.

La crisi climatica che stiamo vivendo ha danneggiato gli habitat degli orsi polari costringendoli a spingersi sempre più spesso nei centri abitati in cerca di cibo. All’inizio del 2019 nel piccolo arcipelago artico russo Novaya Zemlya, una remota area abitata del nord della Russia, decine di orsi polari affamati hanno percorso le strade in cerca di cibo, creando il panico tra le persone.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche