Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Incidente reale, la scorta di William e Kate investe anziana 83enne
Esteri

Incidente reale, la scorta di William e Kate investe anziana 83enne

william kate

Scorta reale di William e Kate Middleton investe un'anziana di 83 anni. La donna è stata ricoverata in ospedale e le sue condizioni sono gravi

Fedina penale macchiata per la famiglia reale -o meglio ancora, per la sua scorta: martedì 18 giugno 2019 William e Kate hanno preso un bello scivolone ma la situazione questa volta è piuttosto seria e delicata perché c’è di mezzo una signora anziana investita da una motocicletta appartenente alla scorta del duca e della duchessa di Kensington Palace durante il tragitto da Londra a Windsor. L’anziana si chiama Irene, ha 83 anni ed è ricoverata in gravi (ma stabili) condizioni.

Incidente reale

La motocicletta della scorta di William e Kate non è riuscita a schivare l’anziana donna che è stata investita e subito trasportata in ospedale dove, riferiscono, la situazione è critica ma non sembrano esserci peggioramenti. Errare è umano, ma è anche una questione reale: non sono di certo immuni da queste disgrazie il duca e la duchessa di Cambridge, ovviamente (e profondamente) rammaricati per quanto accaduto alla signora Irene.

«Le loro altezze reali hanno inviato un messaggio con i migliori auguri a Irene e alla sua famiglia e intendono restare in contatto durante tutte le tappe del recupero verso la sua guarigione» ha detto un portavoce di corte in seguito alla dichiarazione rilasciata.

I due reali sono certo preoccupati e tristi per quanto accaduto e intendono per quanto possibile manifestare la loro vicinanza e la loro disponibilità nei confronti della famiglia della povera anziana. Sull’incidente è stata aperta un’indagine in modo che si possa fare chiarezza sulla vicenda e capire se una brusca frenata o sterzata avrebbe potuto evitare questa spiacevole situazione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche