Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Macho, il cane eroe che ha salvato una neonata
Esteri

Macho, il cane eroe che ha salvato una neonata

Ecco la razza del cane che ha salvato la bimba

Una bambina viene abbandonata tra il verde e, grazie al suo fiuto, un cane la trova. Il suo proprietario ha chiamato i soccorsi e consegnato la piccola alla polizia.

Trova una bambina abbandonata in stato di ipotermia e conduce il suo proprietario verso di lei. L’uomo chiama i soccorsi e ora la piccola è fuori pericolo. Così il piccolo Macho è diventato il nuovo eroe di San Pietroburgo.

Cagnolino fiuta una presenza e “avvisa” il padrone

Poteva essere tragico il destino della bimba, trovata sola in mezzo alla vegetazione della città russa. Ma il Jack Russel terrier di un pensionato ha rilevato una presenza umana con il suo fiuto e ha condotto il padrone nella sua direzione.

L’uomo ha raggiunto la bambina e, vedendola in un tale stato di debolezza, ha immediatamente chiamato i soccorsi. Dopo averla raccolta si è accorto che era in ipotermia e incapace persino di piangere, dunque l’ha affidata a degli agenti della polizia presenti nei dintorni. Se fosse passato altro tempo le sue condizioni si sarebbero aggravate e probabilmente per la piccola non ci sarebbe stato niente da fare.

Una volta arrivati i soccorsi, la neonata è stata portata in ospedale dove tutt’ora è sotto la supervisione dei medici.

Questi hanno confermato che non è in pericolo di vita. Nel frattempo sono partite le indagini delle forze dell’ordine per stabilire l’identità dei genitori della bimba. E’ altresì da ricostruire nei dettagli quanto accaduto e come lei sia arrivata ad essere sola in quelle condizioni.

Per ora l’unico dato certo è che senza Macho la bimba non ce l’avrebbe mai fatta e l’epilogo sarebbe stato tragico, tanto che il cane è stato eletto a nuovo eroe della città.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche