Filippine, operaio di 18 anni muore trascinato da una macchina
Esteri

Filippine, operaio di 18 anni muore trascinato da una macchina

operaio filippine

Nelle Filippine un operaio di 18 anni ha perso la vita in una maniera brutale, dopo essere stato trainato da una macchina.

Mentre stava lavorando, è stato arpionato e trascinato da un macchinario per realizzare salsicce. Jomar Junco, un giovane operaio di una macelleria industriale nelle Filippine, è morto brutalmente: il suo corpo è stato quasi interamente maciullato dalle lame.

La morte dell’operaio

La tragedia è avvenuta nelle Filippine a metà giugno del 2019. Jomar Junco era stato assunto come operaio in una macelleria industriale un paio di settimane prima. Visto che aveva iniziato questo lavoro da poco, è probabile che fosse ancora tra i meno esperti. Durante il primo turno di lavoro, intorno alle 7:30 di mattina, il ragazzo, che aveva solo 18 anni al momento dell’incidente, è stato per sbaglio trainato da un marchingegno per fare salsicce. Infatti la macchina ha afferrato il suo braccio e l’ha letteralmente maciullato. Nonostante abbia cercato varie volte di divincolarsi, non è riuscito a liberarsi, andando incontro a una morte improvvisa e violenta. Infatti, quasi tutto il resto del corpo è stato trascinato tra le lame.

Secondo quanto è stato riferito ai media, un suo collega ha spento il tritacarne solo quando la parte superiore del corpo di Junco era già stata macellata. Il portavoce della polizia Jerwin Servano ha detto che i soccorsi sono arrivati ​​sul posto più di un’ora e mezza dopo che il ragazzo era già morto. La polizia ritiene che il suo decesso sia stato causato solo da una tragica fatalità e che nessuno possa esserne ritenuto colpevole, tuttavia le norme sulla sicurezza dei lavoratori non sono state rispettate.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesca Sofia Cocco
Nata a Cagliari nel 2000, si è diplomata al liceo classico con 100 e lode e frequenta l'Università Bocconi di Milano. Nel 2015 ha iniziato a collaborare con l'Unione Sarda, per cui scrive articoli di cronaca, cultura, spettacolo e opinione. Ha partecipato come inviata in sala stampa per Radio Bocconi al Festival della canzone italiana di Sanremo 2019.