Facebook, rilevato gas sarin in un pacco: due possibili intossicati
Esteri

Facebook, rilevato gas sarin in un pacco: due possibili intossicati

gas sarin facebook

Facebook individua un pacco sospetto e i primi test rilevano la presenza di gas nervino, che potrebbe aver intossicato due persone. Indaga l'FBI.

Non è ancora chiaro se sia stato o meno un falso allarme quello scattato lunedì 1 luglio 2019 in uno degli uffici di Facebook in California. Quattro edifici a Menlo Park sono stati evacuati mentre due dipendenti sono sotto osservazione. In un pacco recapitato infatti è stata individuata la presenza di gas sarin.

Allarme gas sarin

Un portavoce di Facebook conferma che alle ore 11 è stato “consegnato in uno dei loro uffici postali interni un pacco ritenuto sospetto“. Il plico sarebbe stato quindi fatto passare all’interno di una macchina progettata per rilevare sostanze nocive, ed il risultato è stato inquietante. Il test infatti avrebbe individuato la presenza di gas sarin.

A quel punto è scattato l’allarme e sul posto sono giunte le forze dell’ordine, che hanno gestito l’emergenza e l’evacuazione di tutti gli uffici. I vigili del fuoco hanno rivelato invece che due dipendenti di Facebook potrebbero essere stati esposti al gas letale, precisando però che “al momento non mostrano alcun segno o sintomo” di avvelenamento.

L’intossicazione può avvenire per inalazione e attraverso contatto cutaneo, e colpisce il sistema nervoso.

Nuovi test sul pacco

Il pacco è stato quindi consegnato alle autorità, che deve ancora effettuare gli esami di laboratorio per verificare l’effettiva presenza dell’agente nervino, che è inodore, incolore ed estremamente volatile. La strumentazione usata da Facebook ha identificato il Sarin in due dei tre test, e non si esclude quindi che possa essersi trattato di un falso positivo.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Paola Marras
Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Dal 2018 lavoro a tempo pieno per Notizie.it. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.
Contatti: Mail