Commissione Ue, von der Leyen pronta ad accettare la presidenza
Esteri

Commissione Ue, von der Leyen pronta ad accettare la presidenza

CommisCommissione Ue, ipotesi von der Leyensione Ue, ipotesi Von Leyen
Commissione Ue, ipotesi von der Leyen

Il nome del ministro della Difesa tedesco è stato proposto da Emmanuel Macron e gode del sostegno del gruppo di Visegrad.

Si fa strada una nuova ipotesi tra i possibili scenari per la futura presidenza della Commissione europea. Mentre le trattative tra i leader dell’Unione si fanno sempre più febbrili all’avvicinarsi della scadenza, è emerso il nome di un candidato che potrebbe incontrare il favore dei votanti, quello di Ursula von der Leyen. Tedesca ma nata e cresciuta in Belgio, 60 anni, attualmente ricopre l’incarico di ministro della Difesa nel governo di Angela Merkel, dopo essere stata a fianco della cancelliera fin dal suo primo esecutivo nel 2005.

Il sostegno di Macron

La notizia della sua possibile nomina a presidente della Commissione Ue è stata diffusa dalla Bild, riporta il Corriere della Sera. A Bruxelles si moltiplicano le voci che la dipingono come successore di Jean-Claude Juncker. Indiscrezioni parlano di un coinvolgimento di Emmanuel Macron, in quanto sarebbe stato proprio il presidente francese a proporre il nome di von der Leyen alla cancelliera.

Ma il disegno di Macron prevede uno scambio tra i due Paesi fondatori, che si tradurrebbe nella nomina della francese Christine Lagarde, direttore generale del Fmi in carica, a presidente della Bce.

Via libera da Visegrad

La nomina di von der Leyen gode anche dell’appoggio dei membri di Visegrad. Zoltan Kovacs, portavoce del premier ungherese Viktor Orban, ha fatto sapere che i sovranisti “sostengono la candidatura della ministra della Difesa tedesca Ursula Von der Leyen per la presidenza della Commissione europea”. In un precedente tweet aveva dichiarato: “I quattro Visegrad, uniti, hanno ancora dimostrato la loro forza crescente e influenza nella direzione dell’Ue. Dopo aver sconfitto Weber, i primi ministri del V4 hanno affossato anche Timmermans. Il negoziato continua”.

La rinuncia di Timmermans

Sembra infatti ormai accantonata l’ipotesi di Frans Timmermans. Il candidato sostenuto da democratici e socialisti ha infatti annunciato la sua rinuncia al seggio all’Europarlamento. Lo ha fatto in una lettera indirizzata al presidente uscente del Parlamento, Antonio Tajani.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.