×

Caldo sull’Europa: villaggi inglesi riemergono dalle acque del lago

I piccoli villaggi inglesi di Derwent e Ashopton vennero sommersi dall'acqua in seguito alla realizzazione del bacino idrico Ladybower nel 1943.

lago-derwent

L’estate particolarmente calda che sta attraversando l’Europa ha riservato una piacevole sorpresa per i cittadini della contea del Derbyshire, in Inghilterra. A causa dell’abbassamento del livello dell’acqua nel bacino idrico di Ladybower, sono infatti riemersi i villaggi abbandonati di Derwent e Ashopton, sommersi dai flutti nel 1944 con la costruzione di una diga nella valle dell’Upper Derwent.

La storia del lago Ladybower

Il bacino idrico di Ladybower venne realizzato tra il 1935 ed il 1943, al fine di rifornire d’acqua le popolazioni delle cittadine di Derby, Sheffield, Nottingham e Leicester. La crescita della popolazione infatti non rendeva più sufficiente l’approvvigionamento idrico dai bacini di Howden e Derwent come era avvenuto sino a quel momento.

Si decise così di realizzare un nuovo e più grande bacino idrico in quella che era la valle del fiume Derwent.

Per realizzare ciò si dovette però far evacuare i due piccoli villaggi che sorgevano sulle sue rive, Derwent e Ashopton, sommersi dalle acque del lago Ladybower nel 1943. Un’operazione che, malgrado le esigue dimensioni dei centri abitati, incontrò qualche difficoltà. Le salme sepolte nel locale cimitero di Derwent ad esempio dovettero essere esumate e trasferite nel vicino camposanto di Bamford.

Il bacino idrico di Ladybower fu ufficialmente inaugurato il 25 settembre del 1945, alla presenza di Re Giorgio VI. L’ultimo edificio a scomparire tra le acque del lago fu la torre campanaria della chiesa parrocchiale di Derwent, in seguito demolita nel 1947 per motivi di sicurezza.

Il villaggio di Birchinlee

Ashopton e Derwent non furono però le uniche località a sparire dalle mappe con la costruzione della diga e il conseguente riempimento della valle.

Durante i lavori venne infatti costruito il piccolo villaggio prefabbricato di Birchinlee, destinato alle famiglie degli operai che stavano lavorando alla diga. All’epoca il borgo aveva tutto ciò di cui gli abitanti potevano aver bisogno: un ospedale, una scuola, negozi, un pub e persino una stazione di polizia e una stazione ferroviaria. Lo smantellamento di Birchinlee avvenne una volta terminata la realizzazione del bacino di Ladybower.

Gli avvistamenti nel corso degli anni

Non è però la prima volta che le rovine di Derwent e Ashopton riemergono dalle acque del lago Ladybower. Stando a quanto riportato alla Bbc da Dave Aston, dell’Upper Derwent Visitor Center del Peak District, due precedenti riemersioni sono avvenute nel 1976 e nel 1995, sempre a causa di prolungati periodi di siccità che hanno determinato un abbassamento delle acque del lago.

Ulteriori avvistamenti di alcuni scorci dei villaggi avvennero nel 1989 e nel 2003.

Uno spettacolo che ha subito attirato decine di curiosi. L’Edale Mountain Rescue Team ha pertanto invitato gli avventori ad osservare i villaggi da una postazione dal terreno solido. Un avvertimento necessario dopo che un uomo è rimasto bloccato nella fanghiglia presente sulle rive del lago.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche