×

Migranti, naufragio al largo della Tunisia: almeno 80 dispersi

In un primo momento si era parlato di 5 sopravvissuti, ma uno di loro sarebbe morto in ospedale.

naufragio tunisia

Più di 80 persone risulterebbero disperse in mare a seguito di un naufragio avvenuto al largo delle coste tunisine. Il fatto risalirebbe alla serata di mercoledì, come ha riferito Alarm Phone attraverso Twitter e Facebook. L’organizzazione si occupa infatti di gestire il servizio telefonico di richiesta d’aiuto nel Mediterraneo. Alarm Phone, nell’informare della vicenda ha riportato la testimonianza di Chamseddine Mazoug, volontario della Mezzaluna rossa tunisina.

La testimonianza

“Stando a quanto apprendiamo dal volontario e attivista Chamseddine Mazoug, ieri si è verificato un naufragio non lontano da Zarziris in Tunisia. Solo 5 persone sono sopravvissute mentre oltre 80 persone sono scomparse. L’Europa e i suoi confini uccidono” recitava il post di Alarm Phone che è stato modificato poco dopo con un aggiornamento sul bilancio.

Purtroppo uno dei 5 sopravvissuti è deceduto in ospedale, facendo calare il numero dei superstiti a 4. “Siamo scioccati – fanno sapere da Alarm Phone – da questo continuo annegamento di massa in mare. Auguriamo ai parenti e agli amici che hanno perso i loro cari tanta forza”.

post alarm phone

Il naufragio

L’allarme sarebbe scattato nel pomeriggio di mercoledì, quando è stato ricevuto l’sos di un gommone in difficoltà al largo delle coste libiche. Dopo il segnale di aiuto però, si sono persi i contatti: “Non abbiamo idea di cosa sia successo alla barca e alle persone a bordo – avevano comunicato da Alarm Phone -. Speriamo che ci siano sopravvissuti, anche se questo significa essere di nuovo in un teatro di guerra“.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche