Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Pechino, esplosione all’università: studenti morti
Esteri

Pechino, esplosione all’università: studenti morti

esplosione università Pechino
esplosione università Pechino

A seguito di un'esperimento sul trattamento delle acque di scolo si è verificata la reazione chimica esplosiva. Ad ottobre episodio simile a Pisa.

Un’esplosione nel laboratorio di chimica dell’università di Pechino ha procurato la morte a sette studenti. Altri cinque invece sono rimasti feriti in maniera grave. I vigili del fuoco hanno spiegato che la reazione chimica si è verificata durante un’esperimento sul trattamento delle acque di scolo. Solo due mesi fa, un’episodio simile si è verificato all’università di Pisa. In quel caso, però, sono stati coinvolti due studenti, di cui solo uno è rimasto lievemente ustionato.

Esplosione durante un’esperimento chimico: 13 morti

Sette studenti sono rimasti uccisi da un’esplosione avvenuta durante un esperimento effettuato nel laboratorio di chimica all’Università Jiaotong di Pechino. A diffondere la notizia sono stati i vigili del fuoco della capitale cinese accorsi sul luogo. L’evento è accaduto intorno alle 9.30 locali (le 2.30 del mattino in Italia). La reazione chimica molto rapida ed esplosiva si è verificata mentre tre studenti di ingegneria ambientale stavano effettuando un esperimento sul trattamento delle acque di scolo.

I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere le fiamme solo dopo un’ora.

Precedenti

Solo due mesi fa, il 23 ottobre, un un episodio simile si è verificato a Pisa. In un laboratorio del dipartimento di chimica dell’Università è avvenuta un’esplosione che ha coinvolti due studenti, uno di loro ha riportato ustioni a una mano. Probabilmente una reazione chimica non controllata ha scatenato la deflagrazione. I vigili del fuoco arrivati sul luogo per prestare soccorso hanno immediatamente applicato il piano di emergenza, con l’evacuazione temporanea del presidio universitario. Sul luogo dell’incidente è intervenuta anche la squadra Nbcr per rimuovere alcuni contenitori all’interno dei quali ci sono degli agenti chimici, i vigili urbani e il personale della Protezione civile del Comune di Pisa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche