L’aeroporto di Gatwick sospende tutti i voli per un problema tecnico
Esteri

L’aeroporto di Gatwick sospende tutti i voli per un problema tecnico

gatewick
gatewick

Il secondo aeroporto più trafficato d'Europa ha sospeso tutti i voli a causa di un problema dei sistemi di controllo del traffico aereo.

Intorno alle 17.08 tutti i voli in partenza e in arrivo all’aeroporto di Gatwick, a Londra, sono stati sospesi a causa di un problema tecnico. Da quanto si apprende dai media locali, si tratterebbe di un guasto ai sistemi di controllo del traffico aereo. Dall’aeroporto, inoltre, hanno fatto sapere che “stiamo lavorando con ANS, il nostro fornitore di controllo di traffico aereo, per risolvere il problema il più rapidamente possibile”. Nel frattempo, però, i passeggeri sono nel caos. L’episodio si era verificato anche lo scorso Natale: in quell’occasione Gatwick rimase chiuso per 33 ore interrompendo 160.000 passeggeri per la presenza di droni in aria.

Voli sospesi a Gatwick

L’aeroporto di Londra è nel caos dalle 17 di questo pomeriggio. Infatti, mercoledì 10 luglio i voli sono stati sospesi a causa di un guasto al sistema di rilevamento del traffico aereo. “Ci scusiamo – riferiscono da uno degli aeroporti più trafficato in Europa – e consigliamo ai passeggeri di verificare, con la propria compagnia aerea o sulla nostra pagina dei voli, le ultime informazioni in tempo reale”.

Molti dei voli in arrivo a Londra sono stati dirottati nelle vicinanze. Secondo quanto si apprende dall’Indipendent, si tratterebbe di un guasto relativo alla torre di controllo. Gatwick, tuttavia, ha una delle piste più trafficate al mondo e qualsiasi disguido tecnico potrebbe mandare nel caos i passeggeri. Si stimano un decollo e una partenza ogni 80 secondi (nelle ore di punta).

Easy jet

La compagnia low cost easy Jet è una delle più popolari presso l’aeroporto di Gatwick: in una giornata tipo opera con oltre 400 voli da e per Sussex. Purtroppo, però, il guasto blocca anche tutti i suoi voli e la compagnia ha già avvisato i passeggeri che ci potranno essere ritardi nelle partenze. Inoltre, non sono previsti rimborsi sui biglietti. “L’interruzione è al di fuori del nostro controllo ed è considerata una circostanza straordinaria”. Tuttavia, sebbene i passeggeri non potranno ottenere rimborsi, è loro diritto ricevere i pasti e un alloggio fino alla loro partenza.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.