Egitto, riaprono al pubblico due piramidi risalenti al 2600 a.C
Esteri

Egitto, riaprono al pubblico due piramidi risalenti al 2600 a.C

piramidi cairo
piramidi cairo

Dopo 54 anni finalmente le due piramidi sono state riaperte al pubblico. All'interno sono stati trovati numerose pietre, sarcofagi e maschere.

Dal 1965 nessuno le ha più viste. L’Egitto, infatti, ha riaperto due antichissime piramidi situate a 40 chilometri a sud del Cairo. I ritrovamenti all’interno della necropoli di Dahshur e nel sito archeologico risalirebbero al Periodo Tardo dell’Egitto (664-332 a.C.) e apparterrebbero al patrimonio mondiale dell’Unesco. Nella zona sono stati rinvenuti anche oggetti funerari, pietre e maschere, oltre a un buon numero di sarcofagi (alcuni contenenti i resti di alcune mummie). L’Egitto spera che con queste due nuove piramidi il settore turistico possa crescere. Infatti, gli ultimi incidenti aerei e le numerose rivolte hanno drasticamente diminuito gli arrivi.

piramidi

Le Piramidi del Cairo

Presso la necropoli di Dahshur, all’interno della necropoli di Menfi e a 40 chilometri a sud del Cairo sono state aperte due antiche piramidi chiuse ormai da 54 anni. Il sito, inoltre, è considerato Patrimonio mondiale dell’Unesco. La prima delle due antiche piramidi ha una forma romboidale e venne eretta intorno al 2600 a.C. ai tempi dell’Antico Regno del Faraone Snefru. Unica nel suo genere, presenta ben due strutture interne. Gli archeologi hanno anche ritrovato all’interno del sito numerose pietre, sarcofagi di argilla e legno contenenti anche mummie. Secondo il ministro dell’Antichità, Khaled el Anany, questa piramide rappresenta un modello intermedio compreso tra la precedente piramide di Meidum, che risale al 2600 a.C., e la successiva piramide a gradoni di Djoser, costruita tra il 2667 e il 2648 a.C. Infine, presso la necropoli sono stati scoperti anche resti di maschere funerarie in legno e strumenti utili per tagliare le pietre.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.